Digita per cercare

Salute

Ecco cosa accade se assumi 300 mg di magnesio al giorno con questi cibi

Condividi
magnesio

Un minerale molto importante per il nostro organismo perché regola molte funzioni: ecco come assumere il magnesio e cosa succede in caso di carenza.

Questo minerale è essenziale sia per i tessuti, sia per le cellule e partecipa a molte reazioni enzimatiche intervenendo sulla buona salute del sistema nervoso, dei muscoli, del metabolismo e delle ossa.

È un elemento molto abbondante nel nostro organismo e si concentra soprattutto nelle ossa dove troviamo circa il 60% del magnesio totale.

In caso di carenza di magnesio sarà necessario integrarlo mediante l’assunzione di integratori alimentari specifici.

Proprietà e benefici del magnesio

Contro ansia e stress. Non tutti conoscono questa sua efficacia contro l’ansia grazie al suo effetto calmante sulle cellule nervose. È infatti sempre più utilizzato nel trattamento di depressioni o attacchi di panico ma può essere integrato anche in momenti di forte stress.

Salute delle ossa. Il magnesio contribuisce a fissare il calcio nelle ossa quindi è importante nella prevenzione dell’osteoporosi grazie anche al suo ruolo di attivatore della vitamina D che favorisce il riassorbimento del calcio.

Funzionalità sistema muscolare. Aiuta a regolare i processi di contrazione muscolare e interviene nei processi di comunicazione tra cellule nervose e muscolari. In questa funzione è compresa la contrazione del muscolo cardiaco. Inoltre è utile per risolvere crampi e contratture grazie alla sua azione di tipo distensivo.

Contro stanchezza e affaticamento. Ha doti energizzanti che aiutano a mantenere corpo e mente in buona salute intervenendo sulla conduzione degli impulsi nervosi permettendo così al corpo di rilassarsi e ricaricarsi.

Aiuta la digestione. Il magnesio può aiutare a risolvere i problemi all’apparato gastrointestinale regolando la digestione e la funzionalità dell’intestino. Può essere usato sia in caso di diarrea che di stipsi.

Contro i dolori mestruali e in menopausa. Se assunto nel periodo che precede il ciclo, aiuta ad attenuare sia i dolori sia gli sbalzi di umore tipici della sindrome premestruale. Utile anche in menopausa in quanto regola le vampate di calore e gli stati ansiosi.

Come assumerlo, fabbisogno e sintomi di una carenza

Il nostro organismo non è in grado di sintetizzare il magnesio e va quindi introdotto con la dieta o, se necessario, con integratori alimentari.

Solitamente con un’alimentazione sana e varia assicuriamo al nostro corpo una buona quantità di questo minerale.

Tra i cibi più ricchi troviamo: legumi, frutta secca, verdura a foglia verde, cereali integrali, avocado, banane, cacao, semi di girasole, zucca e sesamo.

Ci sono anche alimenti che ne limitano l’assorbimento e che quindi sarebbe bene eliminare o comunque limitare e tra questi troviamo: zucchero raffinato, alcool e sale.

Per quanto riguarda il fabbisogno giornaliero, l’EFSA (European Food Safety Authority) «ha fissato i valori di assunzione adeguata (AI) per il magnesio di 350 mg al giorno per gli uomini e di 300 mg al giorno per le donne. Per i bambini, l’AI è compresa tra 170 e 300 mg al giorno, a seconda dell’età».

La carenza di magnesio è una condizione abbastanza comune ed è dovuta alla poca attenzione nell’alimentazione o in casi di dissenteria, stress o sudorazione accentuata.

Solitamente asintomatica ma tra i sintomi che possono comparire troviamo: crampi muscolari, debolezza, stanchezza, ma anche ansia , irritabilità, confusione mentale ed emicrania.

In caso di forte carenza sarà necessario aggiungere alla propria dieta degli integratori che aiutino a tornare a livelli ottimali per un buon funzionamento dell’organismo.