Digita per cercare

Costume e Tempo libero

Ammalarsi per un mi piace: Instagrammer si tuffano nel lago tossico – Foto

Condividi
lago tossico

La follia per un like continua a non avere limiti. Su Instagram sono comparse foto di utenti che si tuffavano nel lago tossico chiamato il “Chernobyl di Galizia”.

Sul Monte Neme, in Spagna, a circa 40 km di La Coruña si trova un meraviglioso specchio di acque turchesi e cristalline.

Sembrerebbe un luogo tranquillo dove fare un bel bagno, ma i cartelli che delimitano l’area mettono in guardia tutti dall’avvicinarsi a queste acque.

Quello che sembra un paradiso infatti è in realtà il risultato di rifiuti tossici di una ex miniera di tungsteno disciolti nelle acque.

Chernobyl della Galizia: il lago tossico amato dagli Instagrammer

Durante la Seconda Guerra Mondiale operava in Galizia una miniera di estrazione di tungsteso, un componente usato per fabbricare lampadine e acciaio.

Fu abbandonata negli anni ’80, ma i rifiuti disciolti nelle acque le rendono ancora altamente inquinate e pericolose, tanto da prendere il nome di “Chernobyl della Galizia”.

Ma sembra che questo non basti a fermare le comitive e gli Instagrammer che per qualche like ignorano gli avvisi e si fanno fotografare nelle acque di questo lago tossico.

I sintomi maggiormente riscontrati da chi si è avvicinato troppo alle acque tossiche sono: irritazione della pelle, prurito agli occhi, vomito e diarrea.

Il malessere non sopraggiunge solo ai temerari (per non dire folli) che si tuffano nel lago ma anche a chi è stato in prossimità delle acque a causa dei fanghi che si formano, anch’essi tossici.

Da quanto riportato sull’Indipendent, nelle ultime settimane sono state ricoverate diverse persone che presentavano danni alle pelle e all’apparato digerente dopo aver visitato il Monte Neme.

Manuel Ferrerio, un medico dell’ospedale universitario della città di Coruña, mette in guardia tutti coloro che si sono avvicinati a quelle acque.

Il consiglio è non visitare quel luogo contaminato ma in caso si fosse venuti a contatto con le acque del lago tossico raccomanda di lavarsi con acqua pulita il prima possibile.