Il dominio e il sito oltre.tv sono in vendita. Per informazioni scrivere a [email protected].
——————————
The Oltre.tv domain and website are for sale. For information write to [email protected].

HomeItaliaAmurri a Parenzo sul caso Giletti: "Non sei un uomo e un...

Amurri a Parenzo sul caso Giletti: “Non sei un uomo e un giornalista libero”

David Parenzo è stato duramente attaccato dalla collega Sandra Amurri. Il giornalista aveva condiviso lo screenshot del suo articolo pubblicato sul quotidiano Il Foglio: “Israele, 75 anni tra Bibbia e startup”.

“Ti è facile scrivere di ciò che è lontano” ha commentato la collega. “Mentre taci su ciò che ti è accanto, a due passi da te, di fronte a una decisione – come quella di chiudere Non è L’Arena – senza dare alcuna motivazione, che colpisce la libertà d’informazione e la vita di 36 colleghi. Complimenti, rallegrati, sei in buona compagnia!”

Il commento non è sfuggito a Parenzo che ha risposto: “Non scrivo di cose di cui non so… a differenza tua!”

La replica della Amurri è stata durissima. “Non scrivi di cose delle quali non conviene scrivere perché, se fosse il non sapere, non ti mancherebbe certo il modo di sapere, seppure sia tutto chiarissimo. A differenza mia, non sei né un uomo né tantomeno un giornalista libero”. 

Cosa ha scatenato lo screzio tra Sandra Amurri e David Parenzo

Il motivo dello screzio riguarda la sospensione del programma condotto da Massimo Giletti “Non è L’Arena“, interrotto il 13 aprile senza una motivazioni chiara. Con ogni probabilità lo stop è arrivato dopo i recenti fatti di cronaca su Matteo Messina Denaro.

Nei giorni scorsi il direttore Enrico Mentana aveva annunciato uno speciale per domenica, 23 aprile, in prima serata. “Da noi non si nasconde niente”, aveva dichiarato. Alla fine lo speciale non si è fatto.

“Sono appena uscito dalla Procura di Firenze e questo vi fa capire la situazione complessa, difficile e delicata che stiamo vivendo” aveva detto Giletti venerdì 21 aprile.

“Ci sono vicende che non si possono risolvere all’interno di uno studio televisivo, ma vanno affrontate nei luoghi dettati per farlo, cioè gli uffici di un’azienda, altrimenti si rischia di finire all’interno di un’aula di tribunale”.

E ancora: “Dicendo davvero grazie a Enrico Mentana, non mi è possibile partecipare allo speciale previsto per domenica da La7. Lo devo soprattutto ai magistrati che stanno lavorando su questa indagine, ma anche per rispettare me stesso. Parlerò sicuramente, ma questo non è il momento per farlo e forse non è neanche il modo giusto”. Foto: YouTube