HomeAffariAziende senza lavoratori: «Basta, non richiederemo più la vaccinazione»

Aziende senza lavoratori: «Basta, non richiederemo più la vaccinazione»

Molte aziende canadesi stanno tornando sui propri passi sulle questione dei vaccini. La crisi del mercato del lavoro sta costringendo molte aziende a offrire test Covid-19 gratuiti, mentre altre non richiederanno più la vaccinazione come requisito per l’assunzione. Questo nonostante l’aumento dei casi di variante Omicron. Lo riporta la CNN.

Il governo del primo ministro canadese Justin Trudeau ha adottato una delle politiche sui vaccini più severe al mondo per i dipendenti pubblici e ha già messo più di 1.000 lavoratori in congedo non retribuito, con altre migliaia a rischio.

Anche le compagnie aeree, le forze di polizia, i consigli scolastici e persino le banche Big Five canadesi avevano promesso rigide politiche sui vaccini. Ma seguire il percorso si è dimostrato meno semplice del previsto, soprattutto perché i datori di lavoro sono alle prese con la carenza di personale.

I vaccini non sono più una priorità per le aziende

I dati ufficiali mostrano che i posti di lavoro vacanti in Canada quest’anno sono raddoppiati. Il requisito della vaccinazione sta rendendo più difficile il riempimento di quei posti di lavoro.

È già difficile trovare personale, se ci limitiamo a solo quello vaccinato, si taglierebbe potenzialmente un altro 20% di lavoratori“. ha affermato Dan Kelly, amministratore delegato della Canadian Federation of Independent Business.

Presso Luda Foods, un produttore di zuppe e salse con sede a Montreal, il presidente Robert Eiser ha affermato di avere 14 posti di lavoro aperti, e nessun piano per limitare le nuove assunzioni ai vaccinati.

Per la prima volta in Italia
persone e organizzazioni si stanno unendo
in un progetto innovativo e rivoluzionario
Unisciti anche tu, clicca qui

Non so se voglio ridurre il pool (di lavoro), che è già piuttosto piccolo“. Ha detto Eiser. “Dobbiamo attrarre persone per soddisfare la domanda. Se non lo facciamo, i nostri concorrenti lo faranno“.

La provincia del Quebec ha fatto marcia indietro sull’obbligo vaccinale per gli operatori sanitari il mese scorso. Questo perché non si poteva permettersi di perdere migliaia di unità di personale non vaccinato.

Il settore manifatturiero è duramente colpito dalla crisi di risorse umane. Il 77% delle aziende afferma che la loro principale preoccupazione è attirare e trattenere i lavoratori e non quella di controllare se siano vaccinati o meno. Foto: Wikipedia