sfero banner
Home Italia Bassetti non risponde, chiude la diretta e lascia i conduttori senza parole

Bassetti non risponde, chiude la diretta e lascia i conduttori senza parole

Il professor Matteo Bassetti non ha gradito una domanda che gli è stata posta durante un’intervista su Studio54network e ha chiuso il collegamento.

Studio54network è una emittente radiofonica calabrese che ogni domenica sera, dalle 19 alle 21, racconta cosa succede nelle città italiane che si trovano in zona rossa.

Durante l’ultima diretta c’erano quattro inviati: Stefania Morabito da Torino, Luigi D’Alife da Cosenza, Luigi Di Dieco da Milano e David Gramiccioli da Roma.

Diversi gli ospiti del programma, tra cui il professor Bassetti, infettivologo e Direttore della Clinica Malattie Infettive dell’Ospedale San Martino di Genova.

La domanda scomoda

Dopo aver risposto alla prima domanda, il medico ha preferito abbandonare la conversazione quando gli hanno chiesto: “Il professor Scoglio ha dichiarato che in realtà il virus non è stato isolato. Sulla base di cosa realizzano un vaccino se non abbiamo ancora chiara la sua identità?”

“Se parliamo di cose serie continuo il collegamento – ha risposto l’infettivologo –  altrimenti mi stacco come ho già fatto un’altra volta e la finiamo qua, okay? Se vogliamo parlare di medicina e scienza va bene, sennò vi lascio e vi faccio continuare la vostra trasmissione”.

A fare la domanda era stato l’inviato di Milano che ha subito replicato: “Abbiamo bisogno di lei per approfondire questo tema e capire se sono argomenti seri o no”.

“Non diciamo stupidaggini – ha continuato Bassetti – il virus è stato isolato. È stato studiato e così si sono creati farmaci e vaccini. Non iniziamo con le teorie negazioniste perché sennò mi stacco e continuate la vostra trasmissione”. 

Dieco ha spiegato che nel programma di Studio54network nessuno era un negazionista. “Non sono domande negazioniste, sono semplicemente curiosità che…”

A questo punto il professore l’ha interrotto, ha salutato e chiuso il collegamento tra lo stupore degli inviati.

La reazione di Bassetti

“Non capisco sinceramente questa reazione – ha commentato Di Dieco – evidentemente gli argomenti erano pochi. Se siamo qui a parlare lo dobbiamo ai nostri tantissimi ascoltatori e a chi, come noi, che non siamo medici, ancora non ha ben capito cosa stiamo vivendo”.

L’inviato ha poi aggiunto che il termine negazionista è un termine imbecille. Anche il ragazzo da Cosenza ha voluto sottolineare che il neagazionismo non c’entrava nulla con il programma, mentre i dubbi erano tanti ed era giusto farsi delle domande.

“In questo momento ci ritroviamo per una seconda volta con una popolazione rinchiusa – ha detto D’Alife – non si riesce a capire il motivo e oltretutto, non si riesce a capire chi dobbiamo ascoltare”. 

“La parola negazionismo non è stata pronunciata da nessuno dei tre” ha commentato l’inviata da Torino Stefania Morabito.

Gli inviati di studio54network erano tutti d’accordo sul fatto che Bassetti avesse reagito in maniera inappropriata. Se anche la domanda fosse stata sciocca, a maggior ragione il professore avrebbe potuto rispondere in tranquillità e chiarire eventuali dubbi.

“Noi non siamo dei medici ma dei conduttori che fanno domande. Domande che raccogliamo attraverso i social e che poniamo ai medici che intervengono nei nostri appuntamenti. Risolverla in modo così duro non fa onore alla professione”.