sfero banner
HomeMondoBlackout a Berlino: «Tenete chiuse finestre e porte per mantenere il calore»

Blackout a Berlino: «Tenete chiuse finestre e porte per mantenere il calore»

Un massiccio blackout ha colpito questo pomeriggio Berlino, lasciando al buio e senza riscaldamento migliaia di abitazioni”. Questa agenzia battuta ieri dall’Ansa ha destato grande preoccupazione.

Soprattutto se messa in relazione con l’intervento del Ministro per lo sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti, all’assemblea di Confartigianato di fine novembre.

Esiste un rischio di un blackout energetico in Europa: ho il dovere di richiamare l’attenzione sulle ripercussioni del caro bollette sulle imprese insieme a quelle sulle famiglie”. Si legge in un post sul profilo twitter del MISE del 30 novembre 2021.

Si è trattato di un guasto su larga scala che ha riguardato riscaldamento e acqua calda, come riporta il quotidiano Tagesspiegel.

Nel primo pomeriggio di domenica 90.000 famiglie sono rimaste senza riscaldamento e acqua calda. Il motivo è un guasto alla centrale termica di Klingenberg.

Secondo l’ufficio distrettuale di Lichtenberg circa 180.000 persone sono state interessate dal guasto della centrale termica.

Secondo le autorità: “A causa di un malfunzionamento nella rete elettrica esterna, la centrale di riscaldamento si è guastata alle 14:04. La centrale ha dovuto essere spenta e riavviata. Alle 15:15 è stata ripristinata l’alimentazione”.

Il blackout ha colpito anche altre zone della città

L’ufficio distrettuale di Lichtenberg aveva chiesto alle persone colpite di tenere chiuse le finestre e le porte per mantenere il calore e di ventilarle solo quando necessario.

Inoltre, a causa del pericolo di soffocamento, aveva raccomandato di non accendere alcun fuoco aperto (grill a gas, grill a carbone) e di non utilizzare il forno per riscaldare l’appartamento. Infine candele e stufe elettriche non dovevano essere lasciate incustodite.

L’ufficio distrettuale aveva chiesto anche di stare al fianco dei vicini bisognosi o anziani e di mantenere libere le linee di emergenza dei vigili del fuoco e della polizia per le emergenze.

La causa, secondo il rapporto fornito dall’operatore Vattenfall, sarebbe stata un’interruzione nell’erogazione da parte dell’operatore statale Stromnetz Berlin.

Il blackout del pomeriggio ha colpito anche parti di Prenzlauer Berg e Friedrichshain. Si è protratto più a lungo nelle stazioni di Ostbahnhof, Warschauer Straße, Ostkreuz e Lichtenberg, coinvolgendo pure alcuni negozi e supermercati.