Digita per cercare

Italia

Borgo incantato offre casa e 44mila €: le condizioni per candidarsi – Video

Condividi
borgo santo stefano

In questo periodo di emergenza sanitaria ed economica, il borgo di Santo Stefano di Sessanio offre un’occasione imperdibile.

Il Comune ha pubblicato sul sito la notizia di un’iniziativa il cui scopo è: «combattere lo spopolamento e la desertificazione delle aree interne».

L’incantevole borgo, uno dei più belli d’Italia, è situato alle falde del Gran Sasso e non è nuovo a iniziative di questo tipo.

Qualche anno fa hanno lanciato il progetto dell’albergo diffuso: alloggiare in case o camere di abitazioni del paesino che comprendono tutti i confort dei servizi alberghieri come colazione in camera, ristorante e altro.

Contributi e casa se vi trasferite: l’offerta del borgo

Sul sito del Comune di Santo Stefano di Sessanio sono indicati 115 abitanti. Di questi «41 hanno oltre 65 anni e solo 13 residenti hanno un’età inferiore ai 20 anni».

Come ha spiegato l’Amministrazione a Il Centro: «La situazione attuale non consente di disporre del capitale umano necessario per uno sviluppo sostenibile e duraturo del territorio».

Hanno quindi bisogno di giovani residenti volenterosi e innovativi «che possano essere avviati ad attività coerenti con gli obiettivi di sviluppo del Comune».

Il progetto del borgo di Santo Sfefano prevede la concessione di un contributo mensile a fondo perduto per tre anni fino ad un massimo di 8.000 euro all’anno.

Ma non è finita qua perché sarà messa a disposizione anche una casa con un affitto simbolico. Inoltre un contributo a fondo perduto, fino a un massimo di 20.000 euro, una tantum, per l’avvio dell’attività imprenditoriale.

Le attività prioritarie che il Comune ha individuato comprendono: guida turistica, addetto alle pulizie, manutentore, produzione e commercializzazione di prodotti tipici.

L’iniziativa è aperta a tutti i cittadini non residenti nel territorio comunale, italiani o comunitari, o cittadini di Paesi terzi in possesso di permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo rilasciato a tempo indeterminato (già “carta di soggiorno”).

Altra condizione è che abbiano un’età tra 18 e 40 anni e che intendano trasferire la loro residenza nel borgo per un periodo minimo di 5 anni. Devono essere esenti da procedimenti e/o condanne penali in corso.

Se il candidato è italiano c’è l’ulteriore condizione di non provenire da Comuni con un numero di residenti non inferiore a 2.000.

Chiunque fosse interessato trova tutte le informazioni e la modulistica per partecipare sul sito del Comune di Santo Stefano di Sessanio. La scadenza è il 15 Novembre 2020. Foto: YouTube