Digita per cercare

Politica

Candidato che sostiene Pd cerca voti su GRINDR, l’applicazione per i gay

Condividi
GRINDR

Candidato per le elezioni di Firenze 2019 ha deciso di fare campagna elettorale a costo zero e si è iscritto a GRINDR per farsi pubblicità.

Questa è l’idea che ha avuto Iacopo Vigevani, 46 anni, candidato per la lista civica “Nardella Sindaco”.

Ma cos’è GRINDR? E’ un social network, basato sulla geo-localizzazione che mette in contatto uomini gay e bisessuali per incontri con persone a loro vicine.

Ti potrebbe interessare anche: Arrestato sindaco della Lega, Di Maio: «Emergenza Tangentopoli bis»

Candidato su GRINDR “è un buon modo per conoscere tante persone e farsi aiutare”

L’idea di iscriversi al social nasce dalla difficoltà di unire tutte le associazioni presenti nella campagna elettorale.

Scopo di Iacopo era quello di trattare e difendere i diritti LGBT ma sembrava un’impresa impossibile. Mettere insieme tutte le rappresentanze si stava rivelando molto complicato.

Da qui l’idea di GRINDR, in questo modo avrebbe potuto trovare molte persone di sesso maschile e omosessuali che abitavano vicino a lui.

Iacopo Vigevani è riuscito a contattare circa 1000 persone e a incontrarne dal vivo circa 300. Ottenendo l’aperto sostegno di molti di loro.

Durante gli incontri molte persone gli hanno fatto proposte in merito al  percorso elettorale ma hanno anche raccontato storie di discriminazione e sofferenza.

Vigevani, ingegnere del settore dell’energia, attivista dei diritti Lgbt e candidato nella lista civica che sostiene il sindaco uscente Dario Nardella (Pd), si dice completamente entusiasta.

Confessa che l’idea gli è venuta dal politico danese Joachim Olsen, che ha comprato pubblicità su PornHub in vista delle elezioni politiche.

Sottolinea però che la sua pensata, utilizzando GRINDR, è completamente gratuita, un buon modo per raggiungere tante persone e ascoltare le loro esigenze.

Certamente le promesse non sono voti certi. Questo sistema sembra però un ottimo modo per connettere le persone e renderle partecipi durante la campagna elettorale.