sfero banner
HomeItaliaCaporedattore Fatto Quotidiano contro terza, quarta e quinta dose - Video

Caporedattore Fatto Quotidiano contro terza, quarta e quinta dose – Video

Il caporedattore del Fatto Quotidiano Antonello Caporale, ospite questa mattina nella trasmissione Omnibus, ha posto l’attenzione sul fatto che si è scelto di agire contro il covid soltanto attraverso il vaccino, dimenticando tutto il resto.

“Forse il mio cognome mi agevola nel dire che questa comunicazione militaresca non fa bene alla ragione, al vaccino e all’Italia”.

Dopo aver fatto la premessa di rito, dicendo di essersi vaccinato e di aver fatto vaccinare tutta la sua famiglia, ha detto senza mezze parole che il vaccino non ci ha portato fuori dalla pandemia, almeno non quanto noi speravamo. “Noi parliamo di una democrazia infragilita, è sotto gli occhi di tutti e chi è giornalista deve raccontare ciò che appare per quello che è. Senza modificare e manipolare la realtà”.

Poi ha parlato dei tanti equivoci sulla gestione dell’emergenza e in particolare sui vaccini. “Noi adesso abbiamo avuto la terza dose, la terza dose dopo sei mesi; no, cinque mesi; l’Austria dopo 4 mesi; no, dopodomani. E poi la quarta, la quinta e il richiamo”.

Secondo il caporedattore del Fatto Quotidiano richiamare ogni anno 50milioni di persone per fare il vaccino “è un grande sforzo”. A maggior ragione considerando che, “durante tutto questo anno, le terapie intensive non sono state coperte con i medici che sono andati in pensione. I medici territoriali non sono stati sostenuti da nuove assunzioni. Cosa si è fatto? Punture, punture, punture”. Foto: La7