Digita per cercare

Mondo

Chernobyl: influencer si scattano foto (anche sexy) sul luogo del disastro

Condividi
Chernobyl

Sull’onda del successo della miniserie HBO “Chernobyl”, molti influencer corrono in Ucraina per scattare foto curiose o sexy, scatenando critiche.

Lo straordinario successo di “Chernobyl” ha riportato all’attenzione del pubblico mondiale l’impatto che ha avuto il disastro ambientale dell’omonima centrale nucleare.

La serie tv, che in questi giorni è in onda su Sky, ha ricevuto ottimi pareri e le presenze turistiche sono aumentate, una nota indubbiamente positiva.

Tra i molti visitatori, sensibilizzati dalla serie, sono però presenti molti influencer dei social media che non hanno perso occasione per mettersi in mostra.

Chernobyl, gli influencer e la mancanza di rispetto

Gli innumerevoli protagonisti dei social media che si sono catapultati nelle città fantasma di Chernobyl e Pripyat si sono spinti sin dentro la zona rossa per farsi immortalare nel luogo più pericoloso.

Approfittando del grande successo hanno calcato i luoghi visibili nella miniserie per dimostrare ancora una volta di stare al passo coi tempi e le mode.

Nello specifico gli influencer hanno sfruttato le rovine delle strutture e le strade deserte come set per i propri shooting e qualcuno ha proposto scatti in pose sexy e senza veli.

Una vera e propria mancanza di rispetto a un luogo dove sono morte migliaia di persone e a un evento catastrofico di cui ancora oggi in Europa se ne percepiscono le conseguenze.

Su questo afflusso di persone è intervenuto anche Craig Mazin, produttore della serie, che si è detto contento dell’incremento turistico, ma con un ammonimento.

Secondo Mazin, infatti, è necessario visitare queste zone ricordandosi della terribile tragedia avvenuta, avendo, dunque, un comportamento molto rispettoso.

L’obiettivo della miniserie “Chernobyl” è quello di far riflettere sulle gravi conseguenze di un disastro e di chi l’ha vissuto in maniera diretta o indiretta.

Cari influencer, prima della vostra sete di “like” c’è una storia che andrebbe studiata. Ricordatevi di avere rispetto per le persone e per tutto ciò che vi circonda.