Digita per cercare

Le opinioni di Oltre Tv

Chiusi per anni? Una volta che Renzi dice cose sensate, tutti lo attaccano

Condividi
chiusi per anni

Non possiamo restare chiusi per anni. Per Matteo Renzi è giunto il momento di riaprire: “Bisogna ripartire. Con stili di vita diversi ma ripartire”.

“Quindi ci sarà un periodo di convivenza. Un anno? Due? Non lo sappiamo, dobbiamo seguire la scienza. È chiaro che non possiamo stare chiusi in casa per tutto questo tempo. Dobbiamo ripartire. Piano piano ma ripartire”.

È quanto dichiarato dal leader di Italia Viva, Matteo Renzi. “Gradualmente, a macchia di leopardo. Ma siccome non avremo la normalità di prima per due anni, dovremo inventarci una nuova normalità”.

Per l’ex presidente del Consiglio “dovremo abituarci a fare i controlli della febbre per andare al supermercato e a scuola o – un domani – al cinema e a teatro. Dovremo gestire con cura la tecnologia e la privacy. Dovremo cambiare la vita nelle fabbriche e negli uffici”.

Se rimaniamo chiusi per anni rischiamo di morire di fame non di covid

L’alternativa – se non ripartiamo ora – è morire di fame non di Codiv. “E dunque bisogna ripartire. Con stili di vita diversi ma ripartire. I giovani potranno uscire prima degli anziani. Brutto dirlo ma è così. Il Covid uccide molto più gli anziani che i giovani”.

Secondo Renzi “se hai più di 70 anni riacquisterai le tue libertà dopo i ragazzi di 20 anni. Scrivere queste cose fa male. Ma non scriverle significa disertare davanti al compito che ha un politico: indicare una via, non cercare solo il consenso”.

Dichiarazioni forti e che hanno inevitabilmente suscitato polemiche. “Mi rattrista leggere che un ex Presidente del Consiglio, in un momento così difficile, pur di stare al centro dell’attenzione faccia proposte dannose nel merito e pericolose per la tenuta psicologica del Paese” ha scritto Pietro Grasso.

Per Manlio Di Stefano (M5s) si tratta di una proposta stupida che, pur sforzandosi, non riesce a comprendere. A bacchettarla è anche il suo amico Roberto Burioni: “In questo momento la situazione è ancora talmente grave da rendere irrealistico qualunque progetto di riapertura a breve”.

Inevitabile il commento negativo del giornalista Scanzi che ritiene le sue parole scellerate. Insomma, l’idea di Renzi ha scatenato l’ira dei tanti #andràtuttobene ma siamo davvero sicuri che sia follia? Foto: YouTube