Digita per cercare

Politica

Conte contestato: scopre che fuori dai social ci sono italiani inferociti. Video

Condividi
conte contestato

Mentre un sondaggio politico ipotizza un partito del presidente del Consiglio al 15%, nella giornata di ieri Conte è stato contestato da un gruppo cittadini italiani.

Secondo un sondaggio dell’Istituto demoscopico Emg Acqua sulle intenzioni di voto, mostrato questa mattina ad Agorà, un probabile partito del presidente del Consiglio si attesterebbe al 15% dei consensi.

Eppure proprio ieri, terminata la conferenza stampa, il presidente Conte è stato raggiunto da un gruppo di cittadini che lo hanno duramente contestato.

“Conte cerca l’abbraccio della folla, ma prende fischi e urla: “Buffone, buffone!” ha titolato Il Tempo.

Mentre la folla gridava di tutto, il premier ha invitato uno dei contestatori ad avvicinarsi.

“Venga venga” gli ha detto Conte che, dopo aver abbassato la mascherina (in pieno assembramento), gli ha chiesto di quale partito fosse, provando, evidentemente, a giocarsela sul piano politico.

Ma il signore ha risposto a tono: “Chi vi ha votato a voi? Io non sono di nessun partito, sono del popolo!” Poi il presidente gli ha chiesto che mestiere facesse.

“Faccio il nulla facente – risponde il cittadino – prendo il reddito di cittadinanza ma non ringrazio, perché io vorrei lavorare! Un posto di lavoro di mille, mille e duecento euro al mese per campare i miei figli”.

Conte contestato dai cittadini: “Te ne devi andare, buffone!”

Il presidente torna sul reddito: “Ha già fatto richiesta?” Il signore risponde di sì e aggiunge: “Dove vogliamo arrivare? Voi siete stato votato dal popolo? No, quindi dimettetevi voi e tutto il governo attuale. Sarà il popolo a decidere. Qui moriamo di fame tutti”.

Il Primo Ministro non sembrava avere risposte e ha continuato sullo stesso punto: “Però lei ha chiesto il reddito di cittadinanza…” quasi come volesse dimostrare che lo Stato lo stava aiutando.

Ma il suo interlocutore, decisamente più scaltro, lo fulmina: “Si, ho fatto richiesta e mi è stato concesso: me lo volete togliere?”

Ed è a questo punto che il premier si da la zappa sui piedi, quando dice: “Però scusi, lei dice che ha il reddito di cittadinanza e che sta morendo di fame“.

Il signore giustamente fa notare che prende 370 euro al mese, lasciando intendere che forse, con quei soldi, non si può far altro che morire di fame.

Quando la discussione è terminata Conte ha rimesso la mascherina e si è girato per andarsene. Appena ha iniziato a incamminarsi, la folla gli ha urlato di tutto: “Vattene, te ne devi andare!” Foto: YouTube