Digita per cercare

Mondo

Coppia gay apre raccolta fondi per pagare la madre surrogata di 2 gemelle

Condividi
madre surrogata

Una madre surrogata e una coppia gay sono finiti per vie legali dopo che la donna si è rifiutata di dare loro le gemelle concepite.

Steven Winchester e Marc Horscraft sono una coppia dello Shropshire, in Inghilterra. Sono due infermieri e nel 2015 avevano già avuto il primo figlio con la maternità surrogata ma volevano espandere la loro famiglia.

Hanno deciso quindi di riprovarci ma nel corso degli anni sono stati molti i tentativi falliti di gravidanza. Questa volta sembrava essere andato tutto liscio.

Quando però la madre surrogata si è rifiutata di firmare le carte per cedere le due gemelle, sono rimasti traumatizzati.

La gravidanza sembrava procedere bene ma la donna nel mese di agosto 2019 è entrata in travaglio a sole 28 settimane.

«Avere le nostre piccoline in terapia intensiva neonatale è stato solo l’inizio del nostro lungo e terrificante incubo», racconta Steven su una pagina di GoFoundMe.

La madre surrogata prima delle dimissioni ha chiesto alla coppia di liquidare per intero la cifra concordata per la maternità: 17.000 £. I due hanno versato senza problemi la somma risparmiata per anni per coronare il loro sogno.

Ma la madre surrogata non era soddisfatta e si è presentata a casa della coppia chiedendo un extra di 3.000 £, mettendo in crisi i due uomini.

Madre surrogata vuole più soldi: finiscono in tribunale

Senza questa cifra aggiuntiva non avrebbe firmato l’ordine parentale (un modulo necessario per rimuovere i surrogati dalla responsabilità genitoriale dandola alla coppia per la quale sono stati concepiti i bambini) e non avrebbe inserito Steven come padre biologico. La coppia ha quindi deciso di rivolgersi a un avvocato.

Le gemelline intanto continuavano a lottare in terapia intensiva tra infezioni, trasfusioni di sangue e punture lombari. Una delle due è stata rianimata ben due volte.

Durante i molti procedimenti legali la madre surrogata ha affermato di voler tenere le due gemelle e che non fosse Steven il padre biologico ma il suo compagno, costringendolo a ricorrere al test del DNA.

La donna ha dato alle gemelle nomi diversi da quelli scelti dalla coppia gay e sembrerebbe che abbia dato anche disposizione in ospedale di vietare le loro visite alle piccole.

Il test del DNA ha confermato che è Steven il padre biologico e adesso le bambine sono a casa con la coppia. Ma per farlo i due uomini hanno dovuto indebitarsi per altri 26.000 £, cifra pagata per le spese legali.

Per riuscire a ottenere le gemelline hanno quindi dovuto affrontare una spesa totale di 43.000 £ e per questo hanno aperto una raccolta fondi su GoFoundMe che ad oggi ha già raggiunto 8.000 £. – Foto: GoFoundMe