sfero banner
Home Salute Ecco cosa succede se applichi del sale caldo su queste zone

Ecco cosa succede se applichi del sale caldo su queste zone

Un ingrediente sempre presente nelle nostre case, sicuramente economico ed ecologico: ecco tutti i benefici del sale caldo.

Avete mai sentito parlare di sale caldo? Vediamo insieme come si prepara e quando può essere davvero un valido aiuto.

La prima cosa importante è la scelta del sale. Ebbene sì, non tutti sono uguali e scegliere quelli migliori è una buona abitudine, anche in alimentazione.

Quando si parla di sale di qualità ci riferiamo al sale marino integrale o al sale dell’Himalaya, che sono prodotti non trattati e naturali.

Sale caldo: per la tua cervicale e tanto altro

I benefici che si ottengono dall’utilizzo del sale caldo sono dovuti al suo potere di assorbire l’umidità in eccesso e al suo contenuto di minerali, che sono rilasciati nel nostro corpo insieme al calore.

Quando si può usare. Sicuramente uno dei vantaggi più grandi del sale caldo è quello di alleviare e calmare i dolori cervicali, che in questo cambio di stagione si faranno sicuramente sentire. Ma è molto utile anche in caso di sinusite, raffreddore, catarro, dolori mestruali, mal di schiena, mal di denti e mal d’orecchie.

Come si prepara. Oltre che economico, questo rimedio è sicuramente anche molto semplice da preparare. Infatti dovrete solo scaldare in padella la quantità necessaria di sale, a seconda della zona da trattare. Il sale caldo sarà pronto quando inizierà a scoppiettare e a emettere un leggero fumo.

A questo punto dovrete versare il sale in un pezzo di stoffa (meglio se cotone o lino), una federa o un canovaccio. Avvolgete bene per non far fuoriuscire i granelli e se necessario legate con uno spago.

Come si usa. Controllate che la temperatura dell’impacco di sale caldo sia accettabile per la vostra pelle e applicatelo sulla zona dolorante per 15 minuti. Se ne trarrete beneficio potete usare questo trattamento ogni giorno senza problemi. Il sale può essere scaldato anche fino a tre o quattro volte.

Ricordate che questo rimedio può sicuramente essere un valido alleato nelle situazioni sopra riportate ma non deve sostituirsi alla valutazione di un medico.