Digita per cercare

Salute

Crisanti: «Il 70% degli italiani scettico rispetto al vaccino: sono tutti i idioti?»

Condividi
vaccino anti-covid crisanti

Il virologo Andrea Crisanti ha risposto alle polemiche riguardo alcune sue dichiarazioni sul vaccino anti-covid.

“Senza dati non me lo faccio. Perché voglio essere rassicurato che è stato testato e soddisfi tutti i criteri di sicurezza ed efficacia. Come cittadino ne ho diritto, non sono disposto ad accettare scorciatoie”.

Sono le parole del virologo Andrea Crisanti, a proposito del vaccino anti-covid, rilasciate l’altro ieri a Focus Live, il Festival della divulgazione scientifica di “Focus”.

Parole che hanno suscitato la reazione di una parte del mondo scientifico. “Le affermazioni del professor Crisanti sul vaccino anti-Covid sono gravissime” ha detto l’infettivologo Matteo Bassetti.

Vaccino anti-covid, Crisanti: “Dev’essere testato, punto!”

Crisanti però sembra non avere alcuna intenzione di rettificare le sue dichiarazioni e, anzi, in un’intervista rilasciata al Corriere ribadisce il concetto.

“Non sono un no-vax ma penso che comportamenti così poco ortodossi nella distribuzione di un prodotto importante possano favorire proprio l’approccio di chi è contrario ai vaccini”.

Il virologo ha spiegato che alcuni vaccini sono stati ritirati dopo essere entrati in produzione: “Perché magari è stato dimostrato che non funzionavano o perché sono comparse delle complicazioni”.

Nell’intervista ha fatto anche notare che le aziende produttrici dei vaccini hanno avuto finanziamenti statali in anticipo e che “si sono potuti permettere di fare tutto di corsa perché ogni rischio economico ricade su chi ha messo i quattrini”.

“Un vaccino è tale quando chi l’ha prodotto ha convinto la comunità scientifica, non quando decidono loro” ha continuato il virologo. “Dev’essere testato e deve soddisfare tutti i criteri di sicurezza ed efficacia, punto”.

In un’altra intervista rilasciata a TPI, Cisanti ha detto di avere probabilmente intercettato alcune perplessità della gente comune: “Se il 70% degli italiani è scettico rispetto al vaccino, ci sarà una ragione: o sono tutti i idioti?”

La settimana scorsa, ospite da Formigli a Piazzapulita, aveva invece accennato ad alcune “ombre” sul vaccino della Pfizer. Foto: YouTube