Il dominio e il sito oltre.tv sono in vendita. Per informazioni scrivere a [email protected].
——————————
The Oltre.tv domain and website are for sale. For information write to [email protected].

HomePoliticaDi Battista: ecco come la Meloni manipola gli italiani, le 2 frasi...

Di Battista: ecco come la Meloni manipola gli italiani, le 2 frasi incriminate

Tra gli ospiti della puntata di ieri sera a Dimartedì c’era Alessandro Di Battista. L’ex deputato del M5s ha attaccato duramente Giorgia Meloni.

“Quello che contesto alla Meloni – ha detto – è un assoluto appiattimento rispetto alla guerra in Ucraina su posizioni che sono contrarie all’interesse nazionale ed europeo”.

A proposito del discorso tenuto dalla Premier in Senato, Di Battista ha ripreso due frasi che considera molto gravi.

La prima citazione della Meloni è questa: “Stiamo inviando armi all’Ucraina per tenere la guerra lontana da casa nostra. Lo stiamo facendo per non dover usare noi in futuro le armi“.

Il commento di Di Battista: “Per un anno ci hanno detto che inviare armi serviva per avvicinare la pace, costruire la pace giusta, «più armi inviamo prima ci sarà il negoziato». Così difendiamo l’Ucraina. Oggi che non possono più mentire, dopo 13 mesi di narrazione bellicista, pro Nato e contraria a gli interessi italiani ed europei, la narrazione fa uno scatto in più”.

Secondo lo scrittore: “Ci vogliono far credere che soltanto inviando armi possiamo evitare un coinvolgimento diretto nostro, dunque dei nostri figli, in un eventuale conflitto allargato. Questa è manipolazione della pubblica opinione, soprattutto è una grave violazione dell’interesse nazionale”.

Di Battista accusa la Meloni di mentire all’opinione pubblica

La seconda frase della Meloni: “Puerile la propaganda di chi racconta che l’Italia spende soldi per mandare armi all’Ucraina levando soldi all’Italia. É falso, stiamo mandando armi già in nostro possesso“.

Anche su questo Di Battista ha voluto dire la sua citando una frase del generale Bertolini rilasciata in un’intervista al Fatto Quotidiano.

Il rischio è duplice” aveva dichiarato il generale. “Innanzitutto continuiamo a gettare benzina sul fuoco fornendo armi ed energie a un altro Stato impegnato in guerra che rischia di diventare una never ending war, come l’Afghanistan, mentre dall’altro sottraiamo risorse preziose alla nostra difesa, un comparto già colpevolmente trascurato per decenni da un finto pacifismo che ora sembra essersi trasformato in un ultra-bellicismo trasversale a tutti i partiti“.

Quanto detto dal generale dimostrerebbe che stiamo in effetti sottraendo risorse alla nostra Difesa e che dovranno essere ricomprate.

“Quando la Meloni dice che stiamo soltanto inviando armi che sono a nostra disposizione e non di oneri per lo Stato – ha detto Di Battista – sta mentendo alla pubblica opinione. Queste sono cose molto gravi, soprattutto per chi ha vinto le elezioni parlando di interesse nazionale, di sovranismo e di un’Italia che non si fa mettere i piedi in testa da nessuno”. Foto: La7