Digita per cercare

Mondo

Dipendenti Amazon positivi in USA: ecco come gestire i pacchi in sicurezza

Condividi
amazon

Neanche Amazon è immune al coronavirus e a pagarne le conseguenze sono stati i dipendenti del colosso che, mai come adesso, è impegnato nelle consegne.

I dipendenti di almeno otto magazzini statunitensi (Queens e Staten Island, Shepherdsville, Jacksonville, Katy, Brownstown, Wallingford e Oklahoma City) sono risultati positivi al coronavirus.

La scorsa settimana Amazon ha confermato un caso di Covid-19 nel centro logistico del Queens. A seguire un impiegato del magazzino di Staten Island e altri ancora.

In questo periodo in cui la popolazione, a livello globale, segue le direttive del distanziamento sociale, Amazon è diventato essenziale in molti Paesi, consegnando cibo e altri beni a milioni di persone.

Il CEO di Amazon Jeff Bezos ha dichiarato: «Questo non è un momento normale ma di grande stress e incertezza. È anche un momento nel quale il lavoro che stiamo svolgendo è uno dei più critici».

Ha anche affermato che sta adottando tutte le misure di sicurezza più estreme per i lavoratori, inclusi i conducenti che si occupano delle consegne. Ha anche previsto delle retribuzioni maggiorate.

Inoltre mentre in tutto il mondo aumenta la crisi, Bezos ha annunciato piani per 100.000 nuove assunzioni per riuscire a far fronte alla crescente domanda. Visti i molti settori colpiti e i licenziamenti effettuati per altre categorie non sarà difficile trovare personale.

Ho ricevuto un pacco da Amazon: cosa devo fare?

Sul Daily Mail è riportata un’intervista del dottor John Torres, medico di medicina d’urgenza a Colorado Springs. Ha affermato che le persone che ricevono consegne da qualsiasi azienda dovrebbero fare attenzione a come gestiscono quei pacchi.

Torres riporta i dati di un recente studio che ha rilevato la sopravvivenza del virus «per circa 4 ore sul rame, fino a tre giorni su plastica e acciaio. Sul cartone 24 ore, tempo in cui potrebbe contagiare qualcuno».

Ha continuato spiegando che le persone che ricevono un pacco da Amazon, o da altre società, dovrebbero liberarsi il prima possibile dell’involucro esterno e lavarsi accuratamente le mani.

«Con il pacchetto interno puoi fare due cose. Puoi lasciarlo isolato per 24 ore per aspettare che il virus muoia. Oppure, se ne hai bisogno subito, puoi disinfettarlo all’esterno, il che dovrebbe aiutare in una certa misura, ma la cosa principale è lavarsi le mani prima di toccarsi il viso», ha concluso Torres. Foto: YouTube