Digita per cercare

Spettacoli

Eliana Michelazzo scopre che suo “marito” (da 10 anni) non esiste

Condividi
Eliana Michelazzo

Eliana Michelazzo, ospite nella trasmissione Live Non è la D’Urso nella puntata di mercoledì 22 maggio 2019, crolla e confessa tutto.

La conduttrice Barbara D’Urso è intenzionata a chiarire definitivamente i dubbi sulla questione delle nozze tra Pamela Prati e Mark Caltagirone.

L’ex agente di Pamela Prati deve spiegare anche la presunta inesistenza di Mark Caltagirone, e di Simone Coppi di cui Eliana si era innamorata virtualmente…

Eliana denuncia l’ex amica e agente Pamela Perricciolo: “L’ho denunciata perché tutto questo, purtroppo, l’ha creato lei insieme a qualcun altro sicuramente”.

Eliana Michelazzo si è sentita “sposata” anche se non l’aveva fatto

La prima domanda di Barbara D’urso sorge spontanea: “Come è possibile inventarsi tutto questo per dieci anni: vacanze, Spa, i familiari…?”

La titolare dell’Aicos Management ha ammesso che tale Simone Coppi, presunto suo marito, non esiste e che lei è stata sposata con un “fantasma”.

Infatti, fino a qualche giorno fa sapevamo che Eliana, ex volto noto di Uomini e Donne, aveva contratto matrimonio con un magistrato famoso nel 2009.

Ti potrebbe interessare anche Pamela Prati e Mark Caltagirone si sono lasciati? Scoop a “Storie Italiane”

La Michelazzo risponde alla D’Urso sgretolando il suo fragile castello di carta. Si era innamorata di una persona che forse non c’è.

L’ha incontrato una sola volta in 10 anni, ma non sa chi ha visto. L’ha visto a Fontana di Trevi e un’altra volta in moto.

L’ha solo guardata ed è andato via. Si sentivano su Messanger all’inizio e poi su Whatsapp. Il sogno di ogni donna, “Coppi” le scriveva cose bellissime.

Lui le aveva detto che si sposavano subito ed Eliana si è sentita “sposata” anche se non l’aveva fatto. Le dimostrava tutto l’amore.

Aveva un lavoro pericoloso, e non poteva vivere con lei: è un magistrato antimafia minorile sotto scorta… cosa che nemmeno esiste.

Lei è andata avanti con le sue sicurezze perché lui le aveva scritto: “Non ti avrei mai fatto fare un tatuaggio se non esistevo”.

Dopo queste sue prime dichiarazioni, la Michelazzo ha un malore e chiede di sospendere un attimo per poi riprendere con la ciliegina sulla torta.

Per dieci anni non ha mai baciato un uomo, facendo finta di essere a casa con lui, di andare in vacanza, frequentare una spa.

Si sentivano solamente al telefono senza nemmeno telefonarsi, e poi la sua dichiarazione shock: “Facevamo l’amore virtualmente su Messenger”.

La denuncia a Pamela Perricciolo, e l’appello a Pamela Prati

Solo ora la titolare dell’Aicos Management si è quindi resa conto che il suo Simone poteva essere inesistente come Mark Caltagirone.

Eliana ha ammesso: “Ho denunciato Pamela Perricciolo che mi ha presentato Simone Coppi, è come una sorella, l’unica che mi è sempre stata vicino. “

E continua :”Lei lo conosceva e per me era una certezza. Chi era quello che ho visto io? Non voglio pensare che ci sia Donna Pamela dietro a questi profili..”

Conclude dicendo: “Non le do tutta la colpa, se c’è qualcuno dietro di lei, mi deve dire chi è. Dopo la mia confessione, l’ho sentita.”

In un appello a Pamela Prati, Eliana Michelazzo, la invita a dire la verità e ad ammettere che Mark Caltagirone non esiste.

La Michelazzo fra le lacrime: “Chiedo scusa a tutti quanti. Ma anche grazie… in tutta questa storia ho scoperto me stessa e quello che è successo a me.”