Digita per cercare

Sport e Giochi

Europa League: finiscono le speranze degli italiani, fuori anche il Napoli

Condividi
europa league

Terminata ora la partita di Europa League tra Napoli e Arsenal, i partenopei non riescono a ribaltare il pesante 2 a 0 subito a Londra.

C’era una grande attesa a Napoli per questa partita, tutti erano pronti per una rimonta storica che avrebbe concesso il passaggio del turno.

Da Ancelotti a Giuntoli, passando per i tifosi erano carichi e pronti per tentare un’impresa che sembrava davvero titanica per il grave handicap del risultato dell’andata, un sonoro 2 a 0 per i Gunners.

Lo stadio San Paolo non si riempie e la cornice non è delle migliori, puntuali alle 21 le squadre scendono in campo per iniziare il match.

Europa League: fuori il Napoli finiscono le speranze italiane

La partita inizia e di solito dalle prime battute si possono percepire alcuni segnali, soprattutto se davanti c’è da compiere un’impresa.

Nei primi minuti infatti è l’Arsenal a gestire la partita e a provare a fare subito male agli azzurri di Ancelotti che resistono senza troppe difficoltà.

Il Napoli poi comincia ad uscire e a macinare gioco ed è Koulibaly a dare la carica ai suoi con un’azione imperiosa.

Parte dalla propria trequarti recuperando un pallone, attraversa tutto il campo e serve un assist perfetto a Callejon che calcia malamente addosso a Cech.

Pochi minuti dopo uno degli episodi chiave della partita, Insigne offre un delizioso assist per Arkadiusz Milik che scatta ed insacca la palla in rete. L’arbitro fischia il fuorigioco.

Non essendoci il VAR in Europa League l’azione non viene rivista, ma dal fermo immagine Milik sembra essere in gioco.

Pochi minuti dopo è ancora Milik ad andare vicinissimo al gol del vantaggio per i partenopei sfruttando però malissimo un delizioso cross di Zielinski e spedendo la palla fuori con un colpo di testa impreciso.

Non succede molto fino al 36′ quando Lacazette sfrutta un calcio di punizione per insaccare la rete del vantaggio per i gunners.

Meret, portiere del Napoli, compie un errore gravissimo sia nel piazzare la barriera sia restando immobile guardando la palla insaccarsi sul suo palo.

Nel secondo tempo è ancora l’Arsenal a rendersi pericoloso in due occasioni con Aubameyang, una delle quali trova Meret prontissimo.

Il Napoli prova a reagire, ma non c’è nulla da fare, finisce 1 a 0 per l’Arsenal e anche l’ultima squadra italiana presente nelle coppe europee viene eliminata.

Sono 20 anni che una squadra italiana non vince l’Europa League e dalla stagione 2015/2016 che non arriviamo in semifinale nelle competizioni europee.