Digita per cercare

Salute

Face slapping per diventare belle: 300 Euro per 20 minuti di schiaffi – Video

Condividi
face slapping

Arriva dall’Estremo Oriente una nuova particolarissima cura della pelle, il face slapping. Il trattamento, piuttosto costoso, consiste nel farsi prendere a sberle

Si chiama “Face slapping” il nuovo particolarissimo trattamento di bellezza che, ideato in Estremo Oriente, si sta diffondendo anche nel resto del mondo.

Di cosa si tratta? La tecnica, già da tempo applicata soprattutto in Thailandia e in Corea, consiste in uno “schiaffeggiamento” del viso che, effettuato nei punti giusti, consente un miglioramento della micro-circolazione, facilita il rinnovo cellulare, provoca un rilassamento dei muscoli (resi più elastici e distesi) e migliora la tonicità e luminosità della pelle.

Il Face Slapping inoltre – spiegano le esperte di cliomakeup.com – offre numerosi vantaggi a livello psico-fisico” in quanto, secondo la medicina tradizionale thailandese, contribuisce a sbloccare le nostre linee energetiche.

Le guru dello “Schiaffeggiamento” di bellezza

Tra le più note praticanti di Face Slapping c’è l’estetista e massaggiatrice thailandese Tata Rassameesaitarn Wongsirodtkul, allieva di Kung Khemika (una delle più note maestre dell’arte dello “schiaffeggiamento”, che pratica nel suo centro specializzato di Bangkok).

Rassameesitarn ha esportato negli Stati Uniti quella che è diventata una vera e propria moda: nel suo Salone di San Francisco pratica sedute di Face Slapping ad un numero selezionato di clienti.

Ogni sessione – riferisce 50sfumaturedifeed.it – dura circa 20 minuti e costa 350 dollari (circa 300 euro); per un trattamento completo (quattro sedute in un mese) la cifra sale a 1000 dollari.

La donna ha spiegato che il trattamento da lei praticato è molto efficace e che i suoi effetti durano fino a sei mesi. “L’importante – ha aggiunto – è che nel frattempo ci si prenda cura di sé e non si prendano troppi chili in eccesso”.

Molto note nel settore sono poi anche le fondatrici di Glow Recipe (sito che promuove la diffusione di prodotti e trattamenti orientali), le coreane Sarah Lee e Christine Chang.

Le due donne – si legge sul blog cliomakeup.com – hanno “più di vent’anni di esperienza nell’industria della bellezza e vantano di aver lavorato con migliaia di donne provenienti da tutte le parti del mondo”.

Quanto al Face Slapping, Lee e Chang lo hanno perfezionato, rendendolo alla portata di tutti e tramutandolo in una tecnica che ogni donna può inserire nella propria “beauty routine”.

Face slapping: tecnica e controindicazioni

La loro tecnica “è molto utile per far assorbire al meglio creme e sieri” utilizzati dalle donne nei propri rituali di bellezza giornalieri e si pratica innanzitutto “usando la punta delle dita per picchiettare rapidamente la pelle, facendo attenzione a farlo con movimento circolari e dal basso verso l’alto.

Per non farsi male e fare in modo che la tecnica sia efficace – è spiegato su cliomakeup.com – bisogna prestare molta attenzione a non agire con troppa pressione”.

Controindicazioni del Face Slapping. Va infine ricordato che il Face Slapping, per quanto prometta numerosi benefici, non è adatto a tutti.

In proposito valgono le parole della dermatologa Shirley Chi, che oltre ad aver sottolineato che i benefici dello “schiaffeggiamento” sono comunque “temporanei e non paragonabili ad un trattamento estetico con effetti a medio e lungo termine”, sconsiglia vivamente il trattamento “alle persone che hanno la pelle molto sensibile” e soffrono di problemi connessi a tale condizione perché – si legge infine su cliomakeup.com – a lungo andare potrebbero peggiorare.