sfero banner
HomeMondo«Fauci come Mengele» Lara Logan lo dice in diretta a Fox News...

«Fauci come Mengele» Lara Logan lo dice in diretta a Fox News – Video

Il dottor Fauci non rappresenta la scienza. Rappresenta Josef Mengele“. Questa frase è stata detta dalla giornalista Lara Logan.

La Logan, un tempo corrispondente estero per “60 Minutes” di CBS News, oggi è commentatrice di Fox News e conduttrice di programmi in streaming.

Le sue frasi sono arrivate durante un segmento in cui l’ospite della Fox, Pete Hegseth, critico verso i vaccini contro il coronavirus e le mascherine, ha accusato l’amministrazione Biden di aver esagerato con la nuova variante di omicron.

La Logan a quel punto ha commentato: “Sul dottor Fauci la gente mi dice che per loro non rappresenta la scienza, rappresenta Josef Mengele. Il dott. Josef Mengele, il medico nazista che fece esperimenti sugli ebrei nei campi di concentramento durante la seconda guerra mondiale. E sto parlando di persone in tutto il mondo che lo dicono, per la risposta al covid, per ciò che ha fatto ai Paesi di tutto il mondo, ciò che ha fatto alle libertà civili, i tassi di suicidio, la povertà, ha cancellato le economie. Il livello di sofferenza che è stato creato a causa di questa malattia viene ora visto nella fredda luce del giorno”.

Le comunità ebraiche in difesa di Fauci

Le parole della giornalista hanno fatto molto scalpore negli Stati Uniti. Le voci critiche e di condanna non sono mancate.

L’American Jewish Committee ha definito i commenti di Logan “assolutamente vergognosi” e ha affermato che “sono necessarie delle scuse“.

Josef Mengele si è guadagnato il soprannome eseguendo esperimenti medici mortali e disumani sui prigionieri dell’Olocausto, compresi i bambini“, ha affermato il gruppo su Twitter. “Non si può paragonare l’inferno che queste vittime hanno attraversato con le misure di sanità pubblica“.

Martedì mattina presto, l’account Twitter ufficiale del Museo di Auschwitz ha rilasciato una dichiarazione che sembra condannare le osservazioni di Logan senza nominarla.

Sfruttare la tragedia delle persone che sono diventate vittime di esperimenti criminali pseudo-medici ad Auschwitz in un dibattito su vaccini e pandemia è vergognoso“, ha affermato l’organizzazione. “È irrispettoso per le vittime e un triste sintomo di declino morale e intellettuale“.