Digita per cercare

Politica

Fratoianni: «Nessuna emergenza immigrazione». A luglio spariti 243 minori

Condividi
fratoianni

“L’immigrazione è un’emergenza solo per chi specula e fa campagna elettorale sulla paura delle persone”. Sono le parole di Nicola Fratoianni, portavoce nazionale di Sinistra Italiana.

“Tutte le persone che arrivano sulle nostre coste – aggiunge – sono controllate e sottoposte alle necessarie verifiche: chi parla di emergenza sanitaria legata all’immigrazione mente sapendo di mentire”.

Dichiarazioni che hanno scatenato una pioggia di commenti negativi, non soltanto da parte dell’elettorato di destra.

“Una volta Fratoianni si precipitava sulle navi – scrive Paolo – oggi neanche una visita a Lampedusa per vedere da vicino le condizioni disumane in cui vivono 1400 migranti, privati della loro dignità. Oggi attacca il solito pippone dal salotto di casa e dice che sono gli altri a fare propaganda”.

I commenti sotto il post di Fratoianni

Secondo Massimiliano “la campagna di Salvini contro gli immigrati è vergognosa così come sono sempre inadeguate le semplificazioni becere di problemi che richiedono risposte complesse. Ma se di certo bisogna garantire condizioni dignitose a tutti, bisogna riconoscere che di fatto ora tali condizioni non ci sono!”

“Inoltre – continua Massimiliano – gli effetti negativi, in termini di degrado e illegalità conseguenti a un’immigrazione non adeguatamente governata, ricadono soprattutto su cittadini italiani già sufficientemente disagiati e frustrati”.

In conclusione: “O chi mostra sensibilità e solidarietà ha anche l’onestà di riconoscere che c’è attualmente un problema di sicurezza e di degrado e che c’è un limite alla capacità di accogliere e integrare e si attiva concretamente per risolvere veramente i problemi, oppure prevarranno sempre il razzismo e le semplificazioni becere”.

Ci sono anche commenti positivi ma la maggioranza giudica sbagliate e fuori luogo le affermazioni di Fratoianni.

Del resto basta digitare “migranti scomparsi” o “migranti che scappano dai centri di accoglienza” su un qualsiasi motore di ricerca per rendersi conto che il problema esiste, eccome si esiste.

Lo sa bene anche Massimo, un altro dei commentatori che vive probabilmente in un quartiere della capitale: “Si faccia un giro all’Esquilino, da stazione Termini a Colle Oppio, pieno di disperati che dormono per strada, urina per strada, feci per strada, che stanno senza mascherina, aggressivi. Bel modo di fare accoglienza e integrazione, mi sa che di quei famosi 6 miliardi a queste persone non gli arriva nulla, e chissà dove vanno a finire quei soldi. Ma perché dovremmo favorire questa seconda tratta di schiavi?”

Minori stranieri scomparsi

Non abbiamo verificato i numeri che vengono citati nei commenti ma, come abbiamo scritto poco sopra, negare l’evidenza di falle legate all’immigrazione significa non volersi fare carico dei problemi reali che riguardano la povera gente – italiani e stranieri – soprattutto se minori.

Ammesso che vengano tutti controllati come sostiene Fratoianni, che fine fanno una volta giunti in un centro di accoglienza?

Ogni mese il Ministero del lavoro e delle politiche sociali pubblica un report sui minori stranieri non accompagnati.  L’ultimo report è quello del 31 luglio 2020.

Soltanto nel mese di luglio sono entrati in Italia 585 minori non accompagnati e di questi ne sono scomparsi 243.

minori migranti scomparsi fratoianni