Digita per cercare

Salute

Gelso bianco: la pianta “miracolosa” che sta scomparendo dai frutteti

Condividi
gelso bianco

Il gelso bianco è una pianta poco conosciuta ma racchiude moltissime proprietà benefiche, dalle radici ai frutti.

È una pianta originaria della Cina che appartiene alla famiglia delle MoraceeEsistono almeno quindici varianti di gelso ma quelle coltivate in Italia sono: Morus albaMorus nigra.

Il gelso era conosciuto fin dall’antichità ed era sfruttato soprattutto come nutrimento dei bachi da seta per la produzione della preziosa fibra tessile.

Ma questa pianta ha anche tantissime proprietà benefiche, molto usate nella medicina tradizionale cinese.

Gelso bianco: dalle radici ai frutti un concentrato di benessere

Purtroppo le piante di gelso stanno via via scomparendo dai frutteti, nonostante sia un ottimo rimedio naturale ma anche un gustoso ingrediente in cucina.

I frutti del gelso sono ricchi di vitamine A, B, C, E e K, proteine, tannini, fibre, ferro e altri minerali. Inoltre hanno anche un basso apporto calorico.

Proprietà benefiche. Il gelso bianco offre molti effetti benefici: è analgesico, antibatterico, diuretico, lassativo, purificante, antinfiammatorio, antiossidante, ipoglicemizzante e antianemico.

Molto efficace nelle infiammazioni del cavo orale, contro le carie, il mal di gola e come espettorante in caso di tosse. Svolge anche un effetto positivo sul colesterolo e come lenitivo per la pelle.

Ma le proprietà più importanti sono sicuramente quella antiossidante, che oltre a prevenire l’invecchiamento aiuta nella prevenzione del cancro, e quella di regolazione del livello di zucchero nel sangue, che aiuta in caso di diabete di tipo 2.

Come assumere il gelso bianco. Con le foglie è possibile preparare un infuso, ottimo contro diabete, colesterolo e ipertensione. Una volta raffreddato può essere usato anche per fare degli impacchi su zone infiammate.

Con la radice è possibile preparare un decotto diuretico, purgante e analgesico. Inoltre ha anche azione antianemica, ipoglicemizzante ed espettorante.

I frutti del gelso bianco possono essere consumati freschi o essiccati. Si può ottenere uno sciroppo che può essere usato anche come collutorio. Inoltre si prestano a preparazioni in cucina come marmellata, gelato o nei dolci, grazie al loro contenuto altamente zuccherino.

Controindicazioni. Non ci sono particolari controindicazioni. Fare attenzione in caso di intolleranza o allergia a uno o più componenti della pianta e in caso di assunzione di farmaci ipoglicemizzanti. In questi casi consultare sempre il medico prima di consumare preparati di gelso.