Digita per cercare

Le opinioni di Oltre Tv

Giulia Bodo: la sardina “contro l’odio” che attacca i morti

Condividi
giulia bodo

La sardina Giulia Bodo pubblica un commento su Facebook contro il defunto leghista Gianluca Buonanno, morto il 5 giugno 2016 in un incidente stradale.

“Sono Giulia, sono Sardina perché non sono mai stata zitta di fronte alle ingiustizie in vita mia e non comincerò a tacere ora. Fascismo, razzismo, sessismo, omofobia e transfobia sono reati, non opinioni”.

Si definisce una sardina, Giulia Bono, la protagonista di un commento davvero brutto nei riguardi del defunto deputato della Lega, Gianluca Buonanno.

Ecco cosa scriveva la Bodo nella sua bacheca Facebook la notte di Capodanno: “Auguro Buonanno ai leghisti e un meraviglioso 2020 antifascista, antirazzista e arcobaleno a tutti gli altri”.

Chi è Giulia Bodo

La signora Giulia Bodo, così come riporta Il Giornale, è la sorella di Federico, coordinatore di +Europa Vercelli, è presidente dell’Arcigay Rainbow Vercelli Valsesia ed è “prima responsabile” del gruppo AfricArcigay.

Si definisce anche una sardina e, quindi, parte di quel movimento che dovrebbe combattere l’odio. Evidentemente conosce dei metodi alternativi.

Sono Giulia, sono Sardina perché non sono mai stata zitta di fronte alle ingiustizie in vita mia e non comincerò a…

Posted by Giulia Bridget Bodo on Saturday, November 30, 2019

Dopo aver scatenato la reazione da parte di alcuni esponenti della Lega, ecco cosa scrive il primo gennaio: “Vorrei levarmi dai contatti ancora qualche altr* perbenista che ritiene i morti degni di rispetto solo in quanto morti”.

E aggiunge: “Dal mio punto di vista chi è me*da da vivo, da morto rimane tale: si chiama coerenza. Quindi vi prego: eliminatemi, ipocriti. Andate a fare la morale da un’altra parte. BUONANNO”.

Vorrei levarmi dai contatti ancora qualche altr* perbenista che ritiene i morti degni di rispetto solo in quanto morti….

Posted by Giulia Bridget Bodo on Wednesday, January 1, 2020

Dell’odio-buonista ce n’eravamo occupati in un recente articolo nel quale abbiamo evidenziato come la maggior parte delle offese, talvolta anche molto pesanti, giungano proprio da quel mondo della sinistra che si definisce vittima dell’odio.

Tra le varie persone che hanno voluto esprimere la loro opinione sull’accaduto, c’è anche la sorella di Buonanno, attualmente vicesindaco di Borgosesia.

“Anche quest’anno ricevo gli auguri da questa signorina. Non si smentisce mai, è proprio un amore! Quando sono stanca, è vedere gente così che mi dà ancora di più la motivazione per continuare!”.