Digita per cercare

Spettacoli

Gf16, highlights della puntata peggiore dell’edizione più trash di sempre

Condividi
grande fratello

Siamo abituati a vedere scene di ogni tipo al Grande Fratello ma in questa ultima edizione hanno davvero superato ogni limite.

La puntata di ieri sera è stata surreale. A fare da padrona di casa la follia generale dei concorrenti contornata da maleducazione, arroganza e bullismo.

Francesca De André, una delle protagoniste di questa edizione, dice di aver instaurato “Un bellissimo rapporto di amicizia” con Gennaro, il concorrente napoletano.

Un’amicizia che evidentemente manda in confusione, che diventa “tortura” e fa scoppiare gli ormoni. Ma è tutto normale, anzi, sapete cosa ha detto Giorgio, il ragazzo di Francesca De André?

Che Gennaro “Ha fatto bene!”. Capito? E lo ha detto dopo aver visto un video del Gf dove Francesca scambiava “effusioni” con l’altro ragazzo.

Ma lui, il vero fidanzato, continuava a stringerla e abbracciarla come nulla fosse successo, come se quelle immagini fossero un film.

La reazione era talmente surreale che la stessa conduttrice ha più volte detto che i suoi amici uomini non si comportano così. Ma Giorgio se ne frega, del resto dice: “Siamo nel 2020”.

L’insulto razzista: “Scimmia”

Prima dell’incontro con Giorgio, la De André aveva avuto uno scambio con la presunta amante del ragazzo, una influencer di cui nemmeno ricordo il nome.

Uno scoop creato ad arte una settimana prima, probabilmente per alzare gli ascolti e dare un pò di visibilità alla protagonista degli scatti.

Non ho aggettivi per definire la scena; bisogna guardarla per rendersi conto di come alcune donne, non abbiano nulla di femminile, nemmeno i vestiti che indossano.

Al Grande Fratello siamo anche abituati a richiami per comportamenti omofobi, bullistici o razzisti.

Perché, mentre in passato sono stati squalificati concorrenti per frasi “omofobe”, in questa edizione è stata data della scimmia a una delle ragazze ma nessuno è stato squalificato?

La protagonista, manco a dirlo, è Francesca De André, che durante la settimana scorsa aveva dato della scimmia a Mila Suarez.

Ieri sera se l’è cavata con un tentativo di scuse che si è inevitabilmente trasformato nell’ennesima rissa verbale.

Ma la D’urso non era quella delle battaglie contro il bullismo e il razzismo? E allora cosa ci sta a fare la De André ancora in quella casa?

Ma la serata è colma di sorprese. Il povero Michael Terlizzi viene stressato in continuazione sulla sua identità sessuale. Fa quasi tenerezza perché si vede proprio che è un “buono”.

Lo show del Grande Fratello

Lui dice di essere etero ma, ragazzi, siamo nel 2020, chi è Terlizzi per decidere la sua identità sessuale? Lui è gay e non lo sa! Glielo dicono gli altri, quelli che gli girano intorno.

Cristian Imparato gay lo è veramente, proprio come Michael che però finge di non esserlo e quindi meglio ascoltare chi sa di esserlo e non ne fa mistero, giusto?

“È tutto molto bello” direbbe Bruno Pizzul se dovesse fare la telecronaca dalla casa. Stai a vedere che prima o poi Michael andrà da uno specialista per chiarire la sua identità sessuale e scoprirà di essere gay.

Bello anche il “confronto” tra la Cipriani e Valentina Vignani. Malgioglio ha chiesto l’aiuto di un neurologo in casa; Malgioglio, uno che se va bene si veste come la fata turchina.

Ma il clou arriva verso la fine della trasmissione, quando Gaetano, l’uomo che non deve chiedere mai, condivide con altri concorrenti dettagli intimi che ha avuto con Erica. Le immagini vengono proiettate sullo schermo gigante.

Ma attenzione, la D’urso ha scelto di non mandare tutto in onda: troppo scandaloso! Come se quello mostrato sino a quel momento fosse normale. Nemmeno al manicomio.

Ecco, volevo fare i complimenti a questa edizione del grande fratello. Ai concorrenti e alla conduttrice: un bellissimo esempio per tutti quei ragazzi che guardano questo tipo di reality.

Fidanzate che si lasciano palpeggiare dall’amico, fidanzati che “Siamo nel 2020” e va bene così, “donne” che sfoggiano tette di gomma e sbraitano come galline, un ragazzo etero che deve necessariamente essere gay, vaffa di qua, dito medio di là.

Sono riusciti a trasformare anche la Zanicchi in un vortice di parolacce. Fortuna che in casa ci sono persone come Serena Rutelli, che ci regala emozioni, tenerezza, tanto coraggio e molta educazione.

Pietro Di Martino

Imprenditore e appassionato di informazione; cerco umilmente di dare il mio contributo riportando notizie senza alcuna connotazione politica e/o dettata da interessi che possano condizionare e confondere il lettore.
E-mail: pietrodimartino44@gmail.com
Pietro Di Martino