Digita per cercare

Italia

Napoli, identificato l’uomo che ha ferito gravemente Noemi nella sparatoria

Condividi
noemi

Il killer che ha sparato contro Salvatore Nurcaro e ferito gravemente la piccola Noemi sarebbe stato identificato e potrebbe avere le ore contate.

Venerdì scorso, in Piazza Nazionale a Napoli, un uomo ha tentato di uccidere Salvatore Nurcaro con quattro colpi di pistola.

Nella sparatoria è rimasta ferita gravemente una bambina di 4 anni, Noemi, mentre un’altra donna e la nonna di Noemi sono state ferite lievemente.

Il killer è stato ripreso almeno da due telecamere sul luogo del crimine, ma non sole, infatti anche la sua fuga è stata ripresa da più telecamere.

L’uomo che ha ferito Noemi incastrato dalle telecamere

Grazie alle telecamere di sorveglianza installate in Zona Miano gli inquirenti sono riusciti a identificare un sufficiente numero di elementi per incastrare il killer che ha sparato e ferito Noemi.

Nelle tantissime immagini visionate è stato identificato il numero di targa della moto e sono riusciti a comparare anche la suola delle scarpe del killer con quelle di un uomo in via Miano.

Ma non è finita qui. Pur essendo in condizioni critiche, Salvatore Nurcaro, è fuori pericolo e potrebbe confermare l’identità dell’uomo che gli ha sparato.

Ti potrebbe interessare anche Nuovo testimone: ‘Ciontoli non ha sparato, ecco perché si è preso la colpa’

Tra le piste più vagliate c’è quella della vendetta personale, una regolazione di conti. Gli investigatori stanno svolgendo indagini sulla vita privata di Salvatore Nurcaro.

Inoltre i troppi errori commessi dal killer portano gli investigatori a credere che non sia un professionista, ma un criminale armato per vendicarsi.

Come riporta Fanpage.it, alcune fonti attendibili qualificate affermano che l’arresto dell’uomo verrà effettuato nelle prossime ore.

Intanto la piccola Noemi è ancora in gravi condizioni e in prognosi riservata nella terapia intensiva dell’ospedale Santobono di Napoli.

Dal bollettino medico di ieri la situazione di Noemi risulta ancora critica e la bambina è tenuta in coma farmacologico.