Digita per cercare

Politica

Imu sulla prima casa: l’idea della Boldrini per aiutare i giovani

Condividi
imu sulla prima casa

La deputata del Partito Democratico, Laura Boldrini, propone un contributo per gli affitti dei giovani fino a 350 euro al mese. Le risorse? Imu sulla prima casa.

“Mi piacerebbe che il Partito Democratico diventasse il partito dei giovani, dove i giovani hanno interesse a iscriversi. Facciamo qualcosa che loro intendono importante per la loro vita”.

Sono le parole pronunciate da Laura Boldrini durante l’incontro del Pd tenutosi a Rieti, voluto dal segretario Nicola Zingaretti. Continuando il discorso, ha lanciato una proposta: “Si dice che i giovani sono “bamboccioni”, che non se ne vanno di casa: diamo un contributo all’affitto per questi ragazzi”.

Sull’argomento ha rilasciato anche un’intervista a Fanpage, dove ha parlato di giovani scoraggiati, che desistono dalla ricerca di un’occupazione e che spesso scelgono di trasferirsi all’estero per cercare lavoro.

Imu sulla prima casa, Boldrini: “É giustizia sociale”

“Non si può affrontare con serenità e in modo costruttivo la vita se si hanno solo dei lavoretti se si è costretti a vivere in casa con i propri genitori fino a quasi quarant’anni”.

Secondo l’ex presidente della Camera, c’è un momento per tutto e un giovane, a trentacinque anni, ha bisogno di autonomia. Il problema è che difficilmente un ragazzo senza lavoro riesce a rendersi indipendente senza il sostegno economico della famiglia.

Da qui, l’esigenza di pensare a una misura che possa agevolare il distacco: dare un contributo per gli affitti fino a 350 euro al mese. Misure che già funzionano in regioni come la Toscana e il Lazio.

Una bella iniziativa che però, così come per il reddito di cittadinanza, potrebbe apparire come l’ennesima forma di assistenzialismo, mentre i giovani chiedono misure per il lavoro che possano metterli nelle condizioni di trovare occupazione.

La Boldrini ha precisato che “questa misura di sostegno all’affitto dovrebbe essere solo il primo step” e che “si dovrebbe naturalmente accompagnare alla strutturazione di un piano occupazionale serio”. 

Quando Fanpage ha chiesto alla deputata Pd dove trovare le risorse per finanziare questa misura, la Boldrini ha parlato di Imu sulla prima casa per chi di case ne ha più di una.

“In questo momento appena il 20% della popolazione detiene il 70% della ricchezza nazionale, le diseguaglianze sono aumentate. L’idea di ridistribuire la ricchezza è un’idea di giustizia sociale”. – Foto: You Tube