Digita per cercare

Affari

Italiani senza soldi fuori dalla banca: iniziano le rivolte – Video da brividi

Condividi
Italiani senza soldi

Famiglia di Bari protesta contro il governo: “Fate schifo, non abbiamo soldi per mangiare!” Sono gli italiani disperati e senza soldi.

Lo avevamo previsto ed è quello che purtroppo si sta verificando: il coronavirus sta distruggendo il Paese e la gente inizia a protestare in strada.

In questo caso si tratta di una famiglia e le immagini, che potete vedere in fondo all’articolo, mostrano la disperazione di chi non riesce nemmeno a far mangiare i propri cari.

Ed è proprio questo che si sente gridare all’uomo mentre inveisce contro la vetrina di una banca: “Non abbiamo soldi per mangiare!” Anche la donna grida: “Fate schifo! Lo Stato fa schifo!”

Italiani disperati e senza soldi

Secondo quanto riportato da il Quotidiano italiano, il fatto sarebbe avvenuto a Bari, in via Roberto da Bari. Si tratterebbe di una famiglia di commercianti.

La donna, di nome Mariaelisa, è la proprietaria di un piccolo negozio di bomboniere chiuso dall’undici marzo per le misure adottate dal governo.

La famiglia, composta da quattro persone, era giunta all’Istituto di credito per poter accedere all’accreditamento anticipato. Purtroppo i soldi non erano ancora arrivati e nonostante la donna avesse implorato il direttore per avere un pò di liquidità sul conto corrente, non c’è stato niente da fare.

Il tutto, racconta la donna al Quotidiano italiano, nonostante avesse chiesto un piccola somma, anche 50 euro, sulla quale avrebbe pagando i relativi interessi.

“Ci sono supermercati e commercianti di beni di prima necessità, farmacie, che si stanno arricchendo. I prezzi sono schizzati alle stelle, noi invece moriamo di fame”.

“Il paradosso – racconta Mariaelisa – è il migrante che si è avvicinato per chiedere l’elemosina. L’ho mandato al diavolo in preda alla rabbia e l’uomo mi ha sputato contro prima di entrare nel supermercato a fare la spesa”.

Poi l’appello al presidente del Consiglio: “Pensi anche a noi, altrimenti passata l’emergenza sanitaria dovremo fronteggiarne una sociale altrettanto grave”. Fortunatamente, si legge a fine articolo, un signore sconosciuto ha donato 50 euro alla famiglia. Foto: YouTube