Digita per cercare

Mondo

Jaxon è morto, il papà: «Ora stai ridendo nella tua forma perfetta»

Condividi
jaxon

Jaxon ha conquistato e commosso il mondo con la sua storia. Nato senza una parte di cervello, aveva sfidato la malattia spegnendo cinque candeline al suo ultimo compleanno.

I genitori sapevano che il loro bambino era affetto da microidranencefalia, un’anomalia nello sviluppo del cervello che ne determina una crescita incompleta.

Lo hanno scoperto durante la gravidanza ma, nonostante i medici non avessero dato speranza di sopravvivenza a quel bambino, i genitori hanno deciso di non ricorrere all’aborto e dare una speranza al loro piccolo.

Quella scelta fu molto contestata dall’opinione pubblica ma Jaxon ha dato prova di essere più forte della genetica, arrivando all’età di 5 anni.

Prima della sua nascita il padre, Brandon Buell, aveva dichiarato: «Gli abbiamo voluto dare una possibilità, la possibilità di combattere».

Jaxon non poteva né camminare, né parlare ma i suoi genitori documentavano il suo percorso e i suoi progressi, definendolo il loro «miracolo».

Sui social ben 225.000 persone hanno seguito il piccolo guerriero e tutti i suoi piccoli segnali di comunicazione nei confronti dei genitori: un piccolo sorriso, un contatto visivo con mamma e papà.

Ti potrebbe interessare anche Lorenzo, il bimbo idrocefalo che ha sfidato i medici e sta vincendo

La triste notizia della morte di Jaxon annunciata dal padre

A marzo però la salute di Jaxon ha iniziato a peggiorare e i suoi organi hanno iniziato a cedere. Lunedì purtroppo il papà ha dovuto dare un triste annuncio all’emittente News4Jax: «Jaxon è morto molto serenamente tra le mie braccia».

«Era circondato dai suoi genitori e dalla sua famiglia e ha goduto di tanto amore e coccole negli ultimi momenti della sua vita e del suo percorso», ha aggiunto, precisando anche che la morte non è correlata alla Covid-19.

La pagina Facebook dove tutti lo seguivano, “We Are Jaxon Strong”, è stata cancellata dopo la morte del piccolo.

Brandon Buell ha lasciato anche un messaggio emozionante sul suo profilo Instagram: «Ti amo così tanto, Jaxon. Non vedo l’ora di vederti di nuovo un giorno nella tua forma perfetta, correre e ridere in Paradiso. Goditi il ​​vantaggio, figliolo. Te lo sei guadagnato essendo il bambino più perfetto, il più dolce e il più forte di sempre». Foto: Facebook