Digita per cercare

Mondo

Kaylen Ward manda foto a chi dona per l’Australia: gli utenti si scatenano

Condividi
kaylen ward

Kaylen Ward, un’influencer americana, ha avuto un’idea brillante: usare la propria popolarità (e non solo) per aiutare le vittime dei gravissimi incendi in Australia.

Kaylen è una bella ragazza americana, di Los Angeles, con un profilo Instagram e uno Twitter da migliaia di follower. La ragazza ha sempre amato fare foto e mostrarle via social.

Guardando un telegiornale in tv, nei giorni scorsi, ha avuto una splendida idea. Il 3 gennaio, racconta, pensando al disastro ambientale che sta tenendo sotto scacco l’Australia, ha pensato di voler essere utile.

Ha deciso di inviare una sua foto hot a chiunque le dimostrasse di aver effettuato una donazione di almeno 10$ ad una delle 20 associazioni che stanno raccogliendo fondi per la causa.

La Ward aveva previsto di raccogliere circa 1000 dollari: non si sarebbe mai potuta immaginare quello che stava per accadere.

Il suo tweet è diventato virale, prima tra i suoi 170 mila follower su Twitter e poi in tutto il web. Ha dovuto addirittura assumere 4 persone in grado di aiutarla per le migliaia di richieste ricevute in così poco tempo.

Kaylen Ward ha raccolto più soldi di Nicole Kidman e Pink

Kaylen è riuscita a raccogliere più di 300 mila sterline in meno di 2 giorni, cifra destinata sicuramente a salire. La Ward si è autodefinita The naked philathropist

Molti personaggi famosi hanno deciso scendere in campo e donare fondi e visibilità per sostenere la causa. Prima tra tutte la tennista Ashleigh Barty che ha promesso di donare il premio del Torneo di Brisbane (circa 200.000 dollari), ma anche star mondiali del calibro di Nicole Kidman o Pink.

Nonostante il meraviglioso intento, Kaylen si è vista chiudere l’account Instagram per “contenuti sessualmente suggestivi”. La ragazza però giura che questo non la fermerà e continuerà a prodigarsi per raccogliere soldi.

Nel frattempo la situazione nel Sud-Est dell’Australia, la più colpita, sembra migliorare leggermente, grazie alle recenti piogge.

Le condizioni della popolazione e quelle dell’aria rimangono comunque pessime. Purtroppo incendi di questa portata sembrano sempre più frequenti. Serve l’aiuto di tutti.