Digita per cercare

Mondo

Kennedy a Berlino: il discorso storico che i media hanno censurato – Video

Condividi
robert f. kennedy jr. a berlino

Robert F. Kennedy Junior ha parlato lo scorso sabato durante la manifestazione contro le misure anti-Covid a Berlino ma difficilmente sentiremo le sue parole nei media mainstream.

Migliaia di persone si sono riversate a Parigi, Berlino, Londra e altre città europee per protestare contro “la dittatura Covid”, come si leggeva su molti cartelloni.

Una presenza in particolare ha catturato l’attenzione. Si tratta di Robert F. Kennedy Junior che ha parlato alla folla di Berlino.

I mass media hanno etichettato le manifestazioni come proteste di negazionisti e complottisti ignorando completamente le gravi accuse del presidente di Children’s Health Defence.

Le parole di Robert F. Kennedy Jr. a Berlino

Il coraggioso discorso del nipote del presidente degli Stati Uniti J.F. Kennedy è stato tradotto da Byoblu.

Kennedy per prima cosa si è congratulato con i manifestanti di Berlino che aveva davanti a sé perché protestavano per amore della democrazia e della verità.

«La gente non vuole più governanti che inventino leggi e regolamenti arbitrari per orchestrare l’obbedienza della popolazione».

Il presidente di Children’s Health Defence ha poi confermato che tutti i presenti erano lì perché preoccupati per la salute dei bambini, per la libertà e i diritti umani ormai in mano a politici che fanno accordi con Big Pharma.

«I governi amano le pandemie, le amano per la stessa ragione per cui amano la guerra, perché permette loro di avere il controllo della popolazione che altrimenti non avrebbero».

Ha tirato in ballo alcuni personaggi chiave in questa emergenza. Secondo il nipote del presidente Kennedy, Bill Gates e Anthony Fauci sono decenni che si preparano e pianificano questa pandemia.

Ha quindi affermato che rimane un mistero il perché non siano in grado di spiegare niente e inventino i numeri. Come è un mistero il perché non ci siano ancora strumenti diagnostici davvero efficaci.

«La sola cosa di cui sono capaci è aumentare la paura» e ha fatto l’esempio dei certificati di morte tutti passati come Covid per far sembrare il virus più pericoloso.

«L’unica cosa che si deve fare per rendere le persone schiave è spaventarle. E se riesci a trovare qualcosa per spaventarle riesci a far fare loro qualunque cosa tu voglia», ha dichiarato Robert F. Kennedy Jr. davanti alla folla di Berlino.

Pandemia e 5G

Kennedy ha poi spostato l’attenzione sull’impegno che c’è stato durante la quarantena per installare antenne 5G in tutti gli Stati. Anche in Italia ci sono state diverse segnalazioni a riguardo.

Ha affermato che lo scopo è portarci verso una moneta digitale che rappresenterebbe l’inizio della schiavitù: «Se controllano il tuo conto in banca, controllano il tuo comportamento».

Inoltre ha aggiunto che questa nuova tecnologia aiuterà i potenti come Gates, Zuckerbeg, Bezos e gli altri: «La loro flotta di satelliti sarà in grado di sorvegliare ogni metro quadro del pianeta, 24 ore al giorno. Ed è solo l’inizio».

Kennedy ha dichiarato ai manifestanti di Berlino che questa pandemia è solo una crisi di comodo per le élite che così avranno la capacità di cancellare la classe media.

Inoltre con questa emergenza riusciranno a distruggere la democrazia e a portare tutta la nostra ricchezza nelle mani di una manciata di miliardari impoverendo gli altri.

Ha poi concluso che l’unica cosa che s’interpone fra loro e i nostri figli sono le persone che hanno il coraggio di protestare.

«Gli diremo: non cambierete la nostra libertà, non avvelenerete i nostri figli, noi vogliamo indietro la nostra democrazia». Foto: YouTube