Digita per cercare

Mondo

Ladri rubano agli infermieri della terapia intensiva

Condividi
ladri

Il fatto è accaduto al Royal Stoke University Hospital: alcuni ladri hanno rubato dalle auto degli infermieri che stanno lottando contro il coronavirus.

Come vi sentireste se alla fine di un turno massacrante di 12 ore in ospedale i ladri vi avessero presi di mira?

È ciò che è successo ad alcuni infermieri che lavorano nel reparto di terapia intensiva del Royal Stoke University Hospital in Inghilterra.

Il personale vittima dei furti aveva parcheggiato le proprie auto la mattina presto. La sera a fine turno ha scoperto che i ladri li avevano derubati.

Ladri saccheggiano le auto degli infermieri che lottano contro il coronavirus

Come riporta il Daily Mirror, il fatto è accaduto in data 21 Marzo. Le auto maggiormente prese di mira sono delle Honda “Jazz”.

I ladri hanno colpito le auto in modo preciso, andando a rubare i convertitori catalitici di ciascuna macchina.

Sophy Kuriakose, una delle vittime, ha dichiarato che è riuscita a tornare a casa perché abita vicino all’ospedale, ma mentre era alla guida l’auto non funzionava bene.

Arrivata a casa ha scoperto il danno e che la riparazione sarebbe costata 650 sterline. Una cifra che non può permettersi.

Un’altra infermiera, Joby Peter, ha ammesso che i ladri hanno già colpito in passato, ma questa volta la situazione è ben più grave vista la pandemia.

A seguito degli incidenti, l’ospedale ha intensificato la presenza di pattuglie di sicurezza per prevenire ulteriori azioni dei ladri.

Ti potrebbe interessare anche: Vede la fila di persone senza soldi, ritira 10000$ e ne regala 100 a tutti

Per scoprire chi sono i ladri dei furti del 21 Marzo, la Polizia sta esaminando i filmati delle telecamere a circuito chiuso del parcheggio e sta procedendo con le indagini.

L’ispettore Capo della Polizia di Staffordshire Simon O’Donnell ha dichiarato che è deludente che il personale sanitario sia stato preso di mira proprio in un momento delicato come questo.