Digita per cercare

Spettacoli

Morgan e le accuse pesantissime in diretta tv da Non è la D’Urso – Video

Condividi
morgan

Morgan, nell’ultima puntata di Live non è la D’Urso ha rilasciato una lunga e toccante intervista in cui parla della sua vita e di cosa lo fa soffrire.

Morgan, ex cantante dei Bluvertigo, ex marito di Asia Argento, ieri è stato ospite a Live non è la D’Urso, per parlare delle sue difficoltà economiche.

È già esecutivo lo sfratto dalla sua casa milanese, anche se è stato rimandato di una settimana a causa di un malore del cantante.

I debiti accumulati e il mancato pagamento degli alimenti per la figlia maggiore Anna Lou, lo hanno portato a perdere la casa, già acquistata all’asta da un compratore anonimo.

Morgan accusa fondamentalmente l’ex moglie Asia Argento per tutta questa storia. Non l’accusa solo di averlo denunciato ma di avergli letteralmente rovinato la vita.

Alcune settimane fa la Argento, che aveva replicato proprio nel programma di Barbara alle accuse dell’ex marito, ha dato il meglio di sé via social.

Non ci era andata giù molto leggera, dicendogli che forse, sulla panchina dove finirà, ritroverà l’ispirazione musicale e farà più fatica a drogarsi.

Morgan su Asia Argento: “Per me lei è stata un manuale di tossicodipendenza”

Durante Live, Castoldi ha risposto all’ex compagna con parole di fuoco, accusandola di averlo iniziato alla tossicodipendenza.

Morgan ha dipinto un quadro decisamente poco edificante della Argento, dicendo che ha spinto a drogarsi non solo lui ma anche molte altre persone.

La conduttrice Barbara D’Urso si è immediatamente dissociata, ma il cantante ha continuato a urlare prendendosela con tutti.

Ha continuato dicendo che la situazione è grave, non perché riguarda fatti economici ma bensì questioni di salute.

Morgan era incontenibile, assolutamente fuori controllo, ha inveito contro tutti, da Giuseppe Cruciani a Marco Coruzzi.

È proprio un dispiacere vedere un uomo dal talento della portata di Morgan ridursi in questo modo, si ha la sensazione di vedere una persona che precipita e non poter far nulla.

Pensare al suo genio compositivo, alla sua grandissima cultura musicale e a tutta questa distruzione, urlata in un salotto di un talk show trash.

L’augurio per Marco, vero nome di Morgan, è quello di rialzarsi da questa brutta caduta e trarre il positivo dall’esperienza che sta vivendo.

Genio e sregolatezza è un binomio che ormai appartiene al passato, nel terzo millennio è meglio la resilienza.