Digita per cercare

Sport e Giochi

Luis Enrique, lutto terribile in famiglia: è morta la figlia di 9 anni

Condividi
luis enrique

La drammatica notizia arriva proprio da Luis Enrique, ex calciatore e allenatore spagnolo che qualche mese fa ha lasciato la guida delle “Furie Rosse”.

Aveva deciso di stare accanto alla figlia affetta da un tumore alle ossa e per questo lo scorso 19 giugno l’ex tecnico della Roma aveva deciso di lasciare l’incarico di ct della nazionale spagnola.

Purtroppo la piccola Xana di soli 9 anni non ce l’ha fatta ed è proprio Luis Enrique a comunicarlo con una nota trasmessa a mezzo social.

Tantissimi i messaggi di affetto per l’ex calciatore e la sua famiglia in questo momento pieno di dolore.

Il comunicato di Luis Enrique sulla morte della figlia

Luis Enrique e la famiglia hanno scelto di dare la drammatica notizia della morte della piccola Xana con un comunicato dal profilo Twitter dell’ex calciatore.

“Nostra figlia è deceduta oggi pomeriggio all’età di 9 anni dopo aver lottato intensamente per cinque mesi contro un osteosarcoma.”, si legge nella nota.

“Ringraziamo tutti per il sostegno, la discrezione e la comprensione mostrate in questi mesi. Particolari ringraziamenti al personale degli ospedali di Sant Joan de Deu e Sant Pau, ai medici, agli infermieri e ai volontari, con una menzione speciale per l’equipe di cure di Sant Joan de Deu.”, continua il tecnico.

“Ci mancherai moltissimo e ti ricorderemo ogni giorno della nostra vita, nella speranza che un giorno torneremo ad incontrarci. Sarai la stella che guida la nostra famiglia. Riposa Xanita”, la conclusione straziante di un padre addolorato.

Non sono tardati i messaggi di cordoglio delle società sportive, prime il Barca e il Real in cui Luis Enrique ha un passato da calciatore e la Roma, allenata nella stagione 2011-2012.

L’ si stringe attorno alla famiglia di Luis Enrique in questo momento di dolore. Coraggio Mister“, si legge nel tweet.

Ma altri personaggi importanti e sportivi hanno lasciato un pensiero in questo triste momento che ha lasciato sotto shock la Spagna e non solo.

“Non ho parole”, scrive il premier spagnolo Pedro Sanchez. Dal mondo dello sport si leggono messaggi commoventi di molti big, tra cui Nadal, Sergio Ramos e César Azpilicuet.