Digita per cercare

Spettacoli

Macaulay Culkin abusato da Michael Jackson? Rotto il silenzio

Condividi
Macaulay Culkin

Dopo l’uscita del documentario su Michael Jackson “Leaving Neverland”, che lo scorso anno ha fatto molto scalpore, Macaulay Culkin rompe il silenzio.

La differenza di età, ben 22 anni, non ha impedito alla leggenda della musica e al giovane attore di Mamma ho perso l’aereo di diventare amici.

I due avevano molte cose in comune, come l’infanzia rovinata da genitori bramosi di fama che li hanno lanciati nel mondo dello spettacolo.

Macaulay Culkin ha rilasciato una lunga intervista a Esquire dove, per la prima volta, ha parlato delle accuse di abusi fatte all’amico.

L’ex bambino prodigio del cinema, nel corso dell’intervista rilasciata alla famosa rivista maschile americana, ha commentato le polemiche dopo il documentario scandalo sull’amico Michael.

Nel documentario Wade Robson e James Safechuck raccontano di essere stati abusati da bambini dal cantante ed esaminano le ripercussioni che queste presunte violenze avrebbero avuto nelle loro vite.

Macaulay ha dichiarato: «Non mi ha mai fatto niente. Non l’ho mai visto fare nulla del genere. E, soprattutto in questo momento, non avrei motivo per dire una bugia. Ormai è morto».

«Non dirò che è alla moda o qualcosa del genere – continua Macaulay Culkin – ma sicuramente questo sarebbe un buon momento per parlare. E se avessi qualcosa da dire lo farei sicuramente».

Macaulay Culkin e Micheal Jackson: un’amicizia unica

Macaulay Culkin era un amico molto intimo del “Re del pop”, tanto da diventare il padrino di sua figlia Paris, con cui ha mantenuto un bellissimo rapporto.

Nel 2005 l’attore testimoniò a favore di Michael Jackson nel processo che lo vedeva accusato di molestie su un ragazzo di 13 anni. Il cantante fu scagionato.

Jackson è stato costantemente protagonista nel mondo del gossip: interventi di chirurgia plastica, accuse di pedofilia, i misteri sulla sua morte e tanto altro.

Macaulay Culkin però gli è sempre stato accanto: «È quasi facile provare a dire che era “strano” o qualunque altra cosa, ma non lo era perché quello che faceva aveva un senso». – Foto: YouTubeYouTubeWikipedia