Digita per cercare

Salute

Contrae la malattia di Lyme da una zecca: madre di 3 figli resta invalida

Condividi
lyme

Una donna morsa da una zecca è stata infettata e ha contratto la malattia di Lyme, una malattia degenerativa, infida che può colpire anche agli esseri umani.

Quella che stiamo per raccontarvi è la storia assurda di una madre di tre figli rimasta invalida per colpa del morso di una zecca.

Siamo nel Regno Unito e Joanne Baskett, 46 anni, è intenta a togliere le zecche dal suo gatto quando si accorge di averne una sul braccio. Poco dopo si accorge di essere stata morsa.

Si è recata subito dal medico che le ha prescritto alcuni farmaci ed è rientrata a casa. Trascorso qualche giorno la donna ha iniziato a sentirsi male fino ad avere una febbre alta costante.

La diagnosi è malattia di Lyme

Memore del morso della zecca, si reca in ospedale per un controllo dove le sue preoccupazioni sono confermate con la diagnosi di malattia di Lyme.

Si tratta di un’infezione batterica trasmessa dalle zecche che può avere anche gravi conseguenze. Il batterio infesta le zecche, le quali possono trasmetterlo all’uomo e agli animali.

Ed è proprio quello che è successo alla povera donna: la malattia l’ha resa invalida a vita, non può né camminare né mangiare da sola.

“Mi sento devastata, se me ne fossi accorta in tempo sarei potuta guarire”, ha raccontato ai giornali locali. Purtroppo per lei la malattia di Lyme le è stata diagnostica diversi giorni dopo quel maledetto morso.

Se i medici avessero capito da subito di cosa si trattava, probabilmente si sarebbe potuta salvare. Infatti se presa in tempo la malattia di Lyme può essere curata.

I sintomi inizialmente possono essere confusi con un’influenza, ma essendo un’infezione degenerativa può arrivare a colpire il sistema nervoso centrale e cardiaco se non diagnosticata in tempo.

È per questo molto importante evitare il contatto con le zecche e sapere cosa fare e come comportarsi in caso di puntura. – Foto Pixabay e Facebook