Digita per cercare

Italia

Mamma e figlia multate «Ma con chi ce l’hanno, con noi o col virus?» Video

Condividi
mamma e figlia multate

Ancora una storia assurda: quella di una mamma e una figlia multate mentre andavano a una visita specialistica con certificato medico.

Ormai la pazienza dei cittadini è arrivata al limite. Sono accadute diverse vicende simili a quella che stiamo per raccontare.

La signora Angela Menicucci di Roma ha realizzato un video diventato virale in poche ore.

La donna romana si trovava in auto munita di tutta la documentazione necessaria e di mascherine mentre accompagnava la figlia a una visita specialistica.

In macchina per una visita medica: mamma e figlia multate

Durante il tragitto i vigili le hanno fermate e quello che è accaduto dopo ha dell’assurdo: sarebbero state multate con due verbali da 530 euro.

«Siamo state fermate da questi due vigili – e ruota la telecamera per riprenderli – perché nonostante le mascherine, l’autocertificazione e la prescrizione del medico per portare mia figlia a una visita specialistica, secondo loro doveva andarci con l’autobus», inizia così la signora Menicucci.

«Ci hanno fermato per questo motivo e ci stanno facendo 1000 euro di multa, cinquecento a testa, così siamo a posto. Anche a lei nonostante abbia la prescrizione», quindi non hanno accettato le motivazioni e mamma e figlia sono state multate.

Continua spiegando di aver ringraziato i due vigili di questo verbale che però non l’avrebbero presa bene: «Non sapevo cosa dire, anche se avrei voluto dir loro “Li mortacci vostra”, ma non gliel’ho detto e li ho ringraziati. Mi hanno detto che ero sarcastica e il sarcasmo è punito gravemente».

La madre: «Ma contro chi ce l’hanno?»

«Io non so dove andremo a finire perché io non avevo capito che fosse un attacco contro la famiglia. Che una madre non possa più accompagnare una figlia, noi due da sole con le mascherine… Pensavo che tutto questo fosse per proteggerci. Invece con l’autobus mia figlia poteva andare, con sua madre no», continua la signora Menicucci.

Mamma e figlia sono visibilmente seccate per quello che sta succedendo: multate con una cifra da capogiro in un momento in cui le famiglie arrancano. Ma soprattutto per le motivazioni dei verbali.

«Allora la verità è che non possiamo più girare, non che dobbiamo stare attenti. Perché io con mia figlia ci vivo, la porto in macchina dal medico e mi prendo 1000 euro di multa. Se invece mia figlia dal medico ci andava con l’autobus zozzo andava bene».

Una cosa da sottolineare è l’informativa riportata sul sito del Governo Italiano Presidenza del Consiglio dei Ministri. Alla FAQ “Quanti passeggeri possono viaggiare in automobile? Si può andare in due in moto?” segue una risposta chiara:

«Le auto possono essere utilizzate da più passeggeri solo se si rispetta la distanza minima di un metro. Non è possibile andare in due in moto, non essendo possibile la distanza minima di un metro. Questi limiti non valgono se i mezzi sono utilizzati solo da persone conviventi».

La signora Menicucci conclude con un pensiero più che comprensibile: «Ma contro chi ce l’hanno? Contro il virus o contro di noi?»

Posted by Angela Menicucci on Wednesday, April 22, 2020