Digita per cercare

Istruzione

Manuel Vescovi, sfogo in diretta: «È successo a scuola di mia figlia» Video

Condividi
manuel vescovi

Ai tanti genitori che hanno esposto le proprie lamentele si aggiunge il senatore Manuel Vescovi dopo che ha visto cos’è successo davanti alla scuola della figlia.

«Ministro Azzolina, ti prego, dimettiti. Non è possibile così, sono andato a scuola adesso: un caos», ha tuonato il senatore.

Davanti alla scuola ha visto un gruppo di bambini che erano fuori, sotto la pioggia, perché l’insegnante che doveva arrivare alle 9.50 non c’era.

«Come gestisci la scuola italiana, il futuro dei nostri figli? Vergognati. Non devi aspettare la fiducia o sfiducia nei tuoi confronti, devi dimetterti tu se hai un po’ di orgoglio. Vai a casa. Non se ne può più di questa gestione della scuola».

Manuel Vescovi era sconcertato perché non hanno fatto entrare i bambini all’interno della scuola anche se pioveva, solo perché l’insegnante non c’era.

«Sono sei mesi che sapete che c’è la Covid e sono sei mesi che vi intestardite a non gestire bene la scuola. Incapace totale di gestire l’emergenza scuola. Dimettiti, vai via, vai a casa, ti prego. Fallo per i nostri figli», ha concluso.

La critica di Manuel Vescovi e le scuole nel resto d’Europa

Nel resto d’Europa la scuola è ripartita molto prima dell’Italia e, addirittura, in alcuni Paesi come l’Olanda stanno già diminuendo le restrizioni.

Hanno abbandonato la regola della distanza di 1,5 metri tra gli studenti fino ai 18 anni. I bambini che starnutiscono o hanno naso che cola, raffreddore e mal di gola senza altri sintomi possono frequentare nidi, scuola dell’infanzia e scuola primaria.

Sempre in Olanda i bambini fino a 12 anni non devono essere sottoposti a tamponi se non in casi strettamente necessari come il contatto con un malato Covid, l’indagine di un focolaio o se gravemente malati.

Anche una recente revisione della letteratura su scuole e bambini elaborata dall’epidemiologa Sara Gandini e altre ricercatrici ha indicato che «i rischi legati all’apertura delle scuole sono contenuti, soprattutto se paragonati agli effetti negativi dell’allontanamento dal mondo scolastico su bambini e ragazzi, sui loro genitori (e in particolare sulle donne) e a ricaduta su tutta la società».

Se il ministro Azzolina continuerà a seguire la sua strada, dovrà abituarsi a subire regolarmente sfoghi come quelli del senatore Manuel Vescovi. Foto: Facebook e YouTube

Azzolina dimettiti per il bene della scuola italiana.

Posted by Manuel Vescovi on Thursday, September 24, 2020