sfero banner
HomeAffariMarco: in Germania ancora ne circolano 13 miliardi e i tedeschi lo...

Marco: in Germania ancora ne circolano 13 miliardi e i tedeschi lo usano

In Germania, a differenza dell’Italia, il marco non ha mai smesso di circolare e questo permette ancora al popolo tedesco di acquistare beni con la vecchia valuta.

In tutta la Germania sono ancora accettati i pagamenti in marchi e il cambio è rimasto lo stesso del 2002 (1 euro = 1,95 marchi).

Oggi un cliente può entrare in una gelateria e comperare un cono gelato pagandolo ancora con il marco tedesco quindi se in euro il costo è di 1,30, in marchi è 2,50.

Fu il governo Monti in Italia a decretare la morte definitiva della lira fissando il termine del cambio della valuta italiana nel dicembre 2011.

Marco tedesco 13 miliardi ancora in circolazione

Aiuta l'informazione libera di Oltre Tv

La stima della Banca centrale tedesca è di 13 miliardi di marchi ancora il circolazione, ovvero sei miliardi e mezzo di euro; questo denaro incrementa il potere d’acquisto dei tedeschi.

Sono molteplici le iniziative di vari imprenditori, come ad esempio la catena internazionale di abbigliamento C&A, che ha introdotto la promozione “D-Mark”.

Anche Herbie riceve ancora il marco in cambio di buoni acquisto da spendere sul sito e dichiarano: “L’offerta ha molto successo e non abbiamo motivo di interromperla”.

Ci sono anche iniziative temporanee in svariate cittadine tedesche come ad esempio quella di Gaiberg dove nel maggio 2018 è stato possibile pagare nei negozi locali con il vecchio marco.

Sempre nel 2018 a Rinteln c’è stata una “D-Mark Action” per tutto il mese di marzo dove è stato organizzato un mercatino riservato agli scambi con il marco.

Ma gli amanti del marco non si fermano in Germania e si spingono fino il Bulgaria dove la stessa Bundesbank ritene che possa trovarsi una notevole somma di marchi in circolazione.

La Germania non è l’unico paese dell’UE a non aver abolito la propria moneta: Austria, Estonia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Slovacchia e Slovenia consentono il cambio.

In Italia se trovate una vecchia banconota in lire in un giaccone o in un paio di pantaloni vecchi, purtroppo non potrete farci nulla a parte ricordare con malinconia il passato.