Digita per cercare

Scienza e Ambiente

Matteo Bassetti si dimette dal Patto Trasversale per la Scienza

Condividi
matteo bassetti burioni roberto

Matteo Bassetti, l’infettivologo e Direttore della Clinica Malattie Infettive dell’Ospedale San Martino di Genova, rassegna le dimissioni dal Patto Trasversale per la Scienza.

Il 27 luglio, al Senato, ci sarà un convegno organizzato dal leader della Lega Matteo Salvini, dal titolo Covid-19 in Italia tra informazione, scienza e diritti.

Tra i vari partecipanti, oltre a Vittorio Sgarbi, Armando Siri e Matteo Salvini, ci saranno diversi professori tra cui Alberto Zangrillo, Maria Rita Gismondo, Giulio Tarro e Matteo Bassetti.

“Grave e incomprensibile – si legge in un comunicato del Patto Trasversale per la Scienza – l’eventuale adesione da parte di importanti soci a iniziative in chiave chiaramente politica ed elettorale che vedano come guida o contributori soggetti che sono stati oggetto di querela o di diffida da parte del PTS, proprio per le pericolose posizioni antiscientifiche espresse durante l’epidemia”.

Le dimissioni di Matteo Bassetti

Ma qualcosa, già precedentemente, non doveva essere piaciuto all’infettivologo Matteo Basetti che ha deciso di rassegnare le dimissioni.

“Comunico ufficialmente che in data 10 luglio ho rassegnato le mie dimissioni da socio del Patto Trasversale per la Scienza, di cui facevo parte dal giugno 2019 e nel quale coordinavo il gruppo Vaccini”.

Il Direttore della Clinica Malattie Infettive dell’Ospedale San Martino spiega che non ha condiviso “il metodo e la sostanza di alcune recenti uscite pubbliche di importanti esponenti del PTS”.

Bassetti non è l’unico a criticare il metodo adottato dal Patto Trasversale per la Scienza. A fargli eco c’è uno dei fondatori del Patto, il virologo Massimo Clementi.

“Non condivido la forma e la sostanza ” scrive in una lettera indirizzata al PTS. “Il ‘patto’ che a suo tempo avevo immaginato era tutt’altra cosa da ciò che è diventato ora. Non accetto questo brutto modo d’interloquire tra noi attraverso comunicati stampa”.

E ancora: “Chi lo ha scritto ha dimostrato, non solo molto pregiudizio, ma anche pochissima correttezza”. Dice di essere sempre stato un uomo libero e che se questa sua partecipazione darà fastidio a qualcuno, regolerà la sua posizione all’interno del PTS.

L’invito al convegno era stato esteso anche al divulgatore scientifico Guido Silvestri che, dopo aver letto i nomi dei partecipanti, ha preferito declinare l’invito.

Critiche al convengo sono arrivate da parte dell’ex presidente del PTS, l’epidemiologo Pier Luigi Lopalco, che pochi giorni fa ha rassegnato le dimissioni da presidente in quanto la carica è incompatibile con la sua candidatura in Puglia. Foto Bassetti YouTube / Burioni YouTube