Digita per cercare

Spettacoli

Mia Martini, 30 anni da Almeno tu nell’universo: il video di quel Sanremo

Condividi
mia martini

“Almeno tu nell’universo”, questo il titolo del brano cantato da Mia Martini nell’edizione del Festival di Sanremo del 1989.

Sono trascorsi pochi giorni dalla fine di Sanremo 2019 e 30 anni dal quel 22 febbraio in cui fu pubblicata la canzone che portò Mia Martini sul palco di Sanremo dopo anni di assenza.

Grazie alla fiction trasmessa sulle reti Rai “Io sono Mia“, dove l’artista è interpretata dall’attrice Serena Rossi, anche le nuove generazioni hanno potuto “conoscere” una delle voci più straordinarie della musica italiana.

Una fiction di grande successo che testimonia anche il grande amore dei fan che la seguivano e che non l’hanno mai dimenticata.

Mia Martini nella sua vita ha incontrato tante difficoltà, la gente aveva pregiudizi nei suoi confronti, al punto tale da non volerla né vedere né frequentare.

Ma gli amici, quelli veri, c’erano! Tra questi Bruno Lauzi e Maurizio Fabrizio che scrissero la celebre canzone nel 1972.

Una canzone che solo la grande Mia Martini avrebbe potuto cantare. Dopo il testo il video di quella memorabile interpretazione.

Il testo della canzone “Almeno tu nell’universo” cantata da Mia Martini

Sai, la gente è strana, Prima si odia e poi si ama, Cambia idea improvvisamente, Prima la verità poi mentirà lui, Senza serietà, Come fosse niente.

Sai, la gente è matta, Forse è troppo insoddisfatta, Segue il mondo ciecamente, Quando la moda cambia, Lei pure cambia, Continuamente, scioccamente.

Tu, tu che sei diverso, Almeno tu nell’universo, Un punto sei, che non ruota mai intorno a me, Un sole che splende per me soltanto, Come un diamante in mezzo al cuore.

Tu, tu che sei diverso, Almeno tu nell’universo! Non cambierai, Dimmi che per sempre sarai sincero, E che mi amerai davvero di più, di più, di più.

Sai, la gente è sola, Come può lei si consola, Per non far sì che la mia mente, Si perda in congetture, in paure, Inutilmente e poi per niente Tu, tu che sei diverso Almeno tu…