Digita per cercare

Religione

Il miracolo della scala di Santa Fe, un mistero anche per la scienza – Video

Condividi
scala di santa fe

Il miracolo della scala di Santa Fe: un enigma ancora irrisolto – Non si sa chi l’abbia fatta e come: non ci sono chiodi e il legno è di natura sconosciuta.

É la scala della chiesa di Our Lady of Loreto a Santa Fé, nel New Mexico. Costruita nel 1873, viene visitata ogni giorno da centinaia di persone, oltre 230 mila ogni anno.

Nonostante il trascorrere del tempo e le migliaia di persone che quotidianamente la calpestano, la scala di Santa Fe non presenta alcun segno di usura.

Chi percorre i gradini dice di provare una sensazione gradevole, quasi mistica. La storia e la nascita di questa struttura é davvero singolare. Ecco come nacque la “Scala Santa”.

Nel 1872 il vescovo locale, Jean Baptiste Lamy, decide di far costruire una cappella, precisamente la cappella di Loretto, per poter fornire un luogo di culto alle suore appena stabilitesi dopo un lungo pellegrinaggio.

Le suore affidarono il lavoro all’architetto P. Mouly. I lavori durarono cinque anni ma il risultato fu davvero sbalorditivo.

Tutto sembrava perfetto, finché le suore non si resero conto che non vi era alcun accesso per il coro: non era stata costruita una scala apposita per potervi accedere dalla tribuna.

L’architetto Mouly era morto, e le suore furono costrette ad ingaggiare diversi ingegneri che, nonostante gli sforzi, non trovarono alcuna soluzione plausibile: il danno era fatto!

Come se non bastasse, finirono anche i soldi. Le suore iniziarono a pregare e decisero di fare una novena a San Giuseppe, cui la cappella era dedicata. Pregarono giorno e notte.

Il miracolo della scala di Santa Fe

Il nono giorno si presentò uno sconosciuto e disse che avrebbe pensato lui alla costruzione della scala. Le suore, non avendo ricevuto valide alternative, decisero di accettare la proposta.

Il falegname chiese solo di poter essere lasciato solo durante i lavori. Capitava però che qualche suora, passando di lì, desse una sbirciatina.

Ciò che stupì a chi osservava da lontano furono gli attrezzi che adoperava: una sega, un goniometro e un martello. Utilizzava cavicchi al posto dei chiodi ed immergeva pezzi di legno in un secchio d’acqua.

Ti potrebbe interessare anche: Dargavs, la città dei 10mila morti: ecco il luogo più inquietante della Russia

Lavorò per ben tre mesi e al termine dell’opera sparì senza chiedere alcun compenso. Le suore, grate al falegname, iniziarono a cercarlo ovunque ma non fu mai trovato: tutti dissero di non averlo mai visto prima.

La scala, con doppia spirale, sembra come sospesa senza punti d’appoggio. Assemblata senza alcun chiodo e realizzata con legno sconosciuto, composta da ben trentatre gradini: gli anni di Gesù.

La cosa incredibile, è che non ha alcun sostegno centrale e quindi tutto il peso grava sul primo gradino. Insomma, tanti sono gli enigmi mai risolti, che sia stato veramente San Giuseppe ad edificare quest’opera?