Digita per cercare

Mondo

Molestie sui minori: accusato il consigliere attivista lgbt dei wc gender free

Condividi
molestie su minori

Un consigliere comunale di Middlesbrough, cittadina inglese dello Yorkshire, è stato accusato di molestie sui minori. Andrà alla sbarra nei prossimi giorni

Si chiama David Smith l’amministratore locale britannico che, stando a quanto riferisce la BBC, dovrà comparire in tribunale il 7 agosto come imputato in ben nove casi di “contatti sessuali impropri con bambini“.

Appena eletto – ricorda Il Primato Nazionaleaveva subito promosso la proposta di implementazione per i wc gender free nei luoghi pubblici della città“.

In seguito al recente scandalo, Smith si è autosospeso dal Partito Conservatore di cui fa parte. Ma non ha rinunciato al seggio di consigliere comunale e al connesso stipendio di oltre 6000 sterline al mese.

Le accuse di molestie su minori e la difesa di Smith

Il consigliere comunale ha respinto ogni addebito dicendo di non accettare “nel modo più assoluto i capi di imputazione. Le accuse mosse nei miei confronti non sono altro che menzogne. E lo dimostrerò in sede processuale“.

Smith ha quindi sottolineato di aver “lavorato duramente per dimostrare che sto servendo i miei concittadini al meglio delle mie capacità“.

E ha poi ricordato alcune delle cose fatte nel corso del suo mandato di amministratore locale, rivendicando infine con orgoglio di essere un attivista della causa lgbt. E di aver promosso proprio per questo l’iniziativa dei “wc senza sesso”.

Un’iniziativa questa che, non solo in Gran Bretagna, sembra essere tra le principali battaglie degli attivisti arcobaleno.

Non è la prima volta che il discusso consigliere comunale si trova nell’occhio del ciclone delle polemiche. “Prima di essere accusato di molestie su minori – ricorda ancora Il Primato Nazionale – Smith si era trovato al centro della bufera mediatica in seguito alle sue dichiarazioni sul welfare britannico“.

L’amministratore locale aveva infatti definito il sistema dei servizi sociali del suo Paese come “atroce” e basato su “privilegi” di cui beneficiano “famiglie che andrebbero lavate e sterilizzate“.