banner
HomeItaliaNicola Galante lo aveva scritto, non voleva vaccinarsi: morto 20 giorni dopo

Nicola Galante lo aveva scritto, non voleva vaccinarsi: morto 20 giorni dopo

Nicola Galante, noto ristoratore di Casalbordino, il 4 gennaio pubblicava una foto su Facebook. Nella foto si poteva vedere una cartella vaccinale con sopra scritto il nome di Nicola. Ad accompagnare l’immagine una frase: ”Se non ci rivediamo è stato bello… Buongiorno Politici di M***a ba*****i”.

Un post inquietante alla luce degli avvenimenti successivi. Infatti l’altro ieri il quotidiano online Chieti Today ha riportato la notizia della tragica scomparsa di Nicola Galante.

L’uomo si è spento durante la notte a 41 anni. Una morte improvvisa, un malore. Ogni tentativo di rianimare il cuoco e ristoratore è stato vano.

Dopo la cucina la grande passione di Nicola era il calcio. L’uomo era un dirigente della locale società di calcio APD Casalbordino.

Nicola Galante, il ricordo dell’ APD Casalbordino

La società lo ha ricordato con un post su Facebook: “NICOLA un giorno mi dicesti che ci saresti stato SEMPRE, a prescindere da tutto e da tutti e che con te non avremmo dovuto temere nulla.

Ti abbiamo conosciuto e sappiamo che la tua indole era quella: generoso fino al midollo e sempre senza doppi fini. Ed è per questo che ti ringrazieremo a vita.

Segui Oltre Tv su Telegram e Google News

Ti diciamo grazie perché ci hai fatto sentire protetti davvero; perché ogni giorno ci sei stato anche quando eravamo rimasti in pochi a crederci e ci hai dato forza e coraggio.

Ora che non ci sei più, ti custodiremo nei nostri cuori, ma non potremo abbracciarti, ci sentiremo incompleti e nessuno riuscirà a colmare questo vuoto.

Un amico come te non si dimentica. Un amico come te si ricorda tutti i giorni a tutte le ore perché sono quelli come te a rendere bella l’amicizia, a far sentire speciali le persone che amano, a dar valore anche alla singola ora passata assieme.

Un amico come te insomma è per sempre, e se dovessimo scegliere di tornare indietro e rivedere una persona importante ebbene, amico mio, quella persona saresti tu. Ci manchi già e sei appena andato via”.