Digita per cercare

Mondo

OMS: «Basta lockdown, raddoppia i bimbi poveri»; grazie presidente Conte

Condividi
nabarro conte bimbo povero oms lockdown

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) si è dichiarata contraria ai lockdown: «Producono una conseguenza che non dovete assolutamente sottovalutare».

Qualche giorno fa, in un’intervista a La Stampa, Ricciardi aveva affermato: «Siamo sulla lama di un rasoio, se non interveniamo subito tra due o tre settimane rischiamo di ritrovarci come in Francia, Spagna e Gran Bretagna».

L’ultimo Dpcm ha aumentato le restrizioni. La paura di molti italiani è che si prospetti la possibilità di un secondo lockdown.

Ma cosa pensa dei lockdown l’OMS? L’ultimo messaggio rilasciato da un incaricato dell’organizzazione è molto forte.

Il messaggio di Nabarro dell’OMS sui lockdown

David Nabarro è un medico molto importante a livello internazionale che ha lavorato sia per il Segretario generale delle Nazioni Unite (ONU), sia per il Direttore generale dell’OMS.

Dal 21 febbraio 2020 è entrato a far parte del team incaricato dall’OMS per rispondere all’emergenza sul coronavirus.

In uno dei suoi ultimi interventi ha affermato: «Noi dell’OMS non siamo favorevoli al lockdown come strumento principale per controllare il virus».

Il dottor Nabarro ha specificato che il confinamento è giustificato solo nel caso in cui si abbia necessità di riorganizzare, riunire e bilanciare le risorse o per proteggere gli operatori sanitari stanchi.

«Tuttavia noi non l’auspichiamo», ha ribadito riferendosi alla chiusura di tutto. Come quella che c’è stata in Italia in primavera. Anzi, proprio l’Italia è stata la nazione ad aver effettuato il più pesante dei confinamenti.

Ha poi portato alcuni esempi di quello che ha conseguito il blocco totale dei paesi: dal crollo del turismo ai piccoli agricoltori che sono andati in rovina.

Nabarro ha affermato che il prossimo anno il livello di povertà potrebbe raddoppiare, insieme alla malnutrizione infantile.

«Questa è una terribile e grave catastrofe globale. Facciamo appello a tutti i leader mondiali. Basta utilizzare i lockdown come mezzo di gestione primaria del virus».

Ha poi invitato tutti a cercare alternative migliori e ha suggerito ai Paesi di comunicare e lavorare insieme per trovare le soluzioni ideali.

«I lockdown – ha concluso l’incaricato dell’OMS producono una conseguenza che non dovete assolutamente sottovalutare. Producono poveri, gente sempre più povera». Foto Nabarro: YouTube – Foto Conte: YouTube