sfero banner
HomeMondoPandemia: esperti del BMJ dichiarano quando e come finirà. Ed era ovvio

Pandemia: esperti del BMJ dichiarano quando e come finirà. Ed era ovvio

“La pandemia sarà finita quando spegneremo i nostri schermi e decideremo che altre questioni sono ancora una volta degne della nostra attenzione”.

A fare queste affermazioni, in un articolo pubblicato sul British Medical Journal (The BMJ), sono stati il prof. Peter Doshi e il dr. David Robertson.

Secondo i due esperti la fine della pandemia non sarà trasmessa in televisione. “A differenza di qualsiasi precedente pandemia – hanno scritto – il covid-19 è stato monitorato da vicino tramite metriche di dati che mirano a mostrare il movimento e l’effetto del coronavirus in tempo reale”.

E in effetti sono due anni che siamo costantemente bombardati dai bollettini. I dati Hanno dominato le TV, i computer e gli smartphone.

Il potere dei pannelli di controllo

Per Peter Doshi e David Robertson: “L’equivoco dei pannelli di controllo ha contribuito a creare la sensazione che la pandemia finirà quando tutti gli indicatori del “cruscotto” raggiungeranno zero (infezioni, casi, decessi) o 100 (percentuale di vaccinati)”.

Gli studiosi hanno affermato che rispetto alle precedenti pandemie, quella di covid-19 “ha prodotto un’interruzione senza precedenti della vita sociale. È storicamente unica nella misura in cui cui l’interruzione e la ripresa della vita sociale è stata così strettamente legata alle metriche epidemiologiche”.

Poi hanno riportato alcuni cenni storici rispetto alle pandemie del secolo scorso. “Anche per la catastrofica influenza spagnola – che negli Stati Uniti ha ucciso tre volte più persone per popolazione rispetto al covid-19, con un’età media dei decessi di 28 anni, le vite sono tornate alla normalità in breve tempo, forse solo perché non c’era altra scelta”.

Una aspetto importante riguarda la possibilità di prolungare all’infinito lo stato di emergenza.

“I pannelli di controllo pandemici forniscono carburante senza fine, garantendo la costante notiziabilità della pandemia di covid-19, anche quando la minaccia è bassa. In tal modo, potrebbero prolungare la pandemia imponendo le chiusure o un ritorno alla vita pre-pandemia”.

Quando finirà la pandemia? Dipende da noi

Chi ci dirà quando sarà finita la pandemia? “Disattivare o disconnettersi dai pannelli di controllo potrebbe essere l’azione più potente per porre fine alla pandemia. Questo non è nascondere la testa sotto la sabbia. Piuttosto, riconoscere che nessun insieme, singolo o congiunto, di metriche statistiche può dirci quando la pandemia è finita”.

Nessun dubbio per gli studiosi: “La fine della pandemia è più una questione di esperienza vissuta, e quindi è più un fenomeno sociologico che biologico. Quindi i pannelli di controllo – che non misurano la salute mentale, l’impatto educativo e la negazione di stretti legami sociali – non sono lo strumento che ci dirà quando finirà la pandemia”.

Non ci sarà una spettacolare “fine”: “Le pandemie svaniscono gradualmente man mano che la società si adatta alla convivenza con il nuovo agente patogeno e la vita sociale torna alla normalità. Essendo un periodo straordinario in cui la vita sociale è stata stravolta, la pandemia di covid-19 sarà finita quando spegneremo i nostri schermi e decideremo che altre questioni sono ancora una volta degne della nostra attenzione. A differenza del suo inizio, la fine della pandemia non sarà trasmessa dalla televisione”.

L’articolo è stato ripreso e tradotto anche dalla testata giornalistica Byoblu.