Digita per cercare

Italia

Pedofili a Ostia: indiani fotografano bimbe, presi e accerchiati dai bagnanti

Condividi
pedofili ostia

Immagine di repertorio – Pedofili a Ostia, stranieri fotografano minorenni; il bagnino: “Nei loro cellulari anche un video porno… pura pedofilia”

Cari genitori, tenete sempre d’occhio i vostri bambini, soprattutto nei luoghi pubblici. Il consiglio può sembrare banale ma talvolta è un attimo, una piccola distrazione e vostro figlio si trova davanti a un pedofilo.

È quanto accaduto ieri nello stabilimento di Elmi di Ostia dove due indiani hanno iniziato a puntare alcune bambine mentre stavano giocando in spiaggia.

I due stranieri stavano consumando alcolici e scattando alcune fotografie al gruppo di minorenni, poi le hanno invitate ad avvicinarsi.

Una di loro si è spaventata ed è corsa via piangendo attirando l’attenzione dei genitori e del bagnino. Quest’ultimo ha raggiunto i due indiani ed è riuscito a bloccarne uno.

“Tre bambine sono venuta da me piangendo perché un signore aveva detto loro di andare con lui e così sono andato a controllare”. Queste le parole di Alessio il bagnino intervistato dal quotidiano Il Messaggero.

“Quando sono andato l’ho trovato ubriaco – continua a raccontare – e l’ho portato con me dentro uno stanzino per vedere cosa avesse fatto con il cellulare”.

“A volte i bambini dicono cavolate ma nel telefono c’erano foto del sedere di bambine e anche un video porno… pedofilia pura”.

Pedofili a Ostia, evitato il linciaggio

A quel punto si è visto costretto a chiamare i carabinieri e ha evitato il linciaggio de parte degli altri bagnanti che, nel frattempo, avevano accerchiato e stavano insultando i due indiani.

Fermati entrambi dai carabinieri che hanno verificato il contenuto pedopornografico nei cellulari, ora si attende la convalida del provvedimento per direttissima.

Una storia, quella del lido Elmi, non isolata. In diverse spiagge è capitato di vedere persone intente a fotografare bambini con il cellulare.

Che fine facciano queste fotografie non possiamo saperlo ma è chiaro che rientrino in un giro di materiale pedopornografico, un valido motivo per ogni genitore a prestare attenzione al proprio figlio.