Digita per cercare

Spettacoli

Problemi per il Volo, il produttore citato in giudizio: ecco cos’avrebbe fatto

Condividi
il volo

Problemi per il trio italiano de Il Volo: il loro produttore Michele Torpedine è stato nuovamente citato in giudizio.

Il Volo, alias Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble, due tenori e un baritono, nonostante la giovane età, cantano insieme dal 2009.

Il gruppo infatti si è formato sul palco del talent show, targato Rai, Ti lascio una canzone. Nonostante si fossero presentati come solisti, da subito il regista Roberto Cenci decise di mandarli in onda come trio.

I tre attrassero subito l’attenzione di molti produttori musicali: il pensiero comune è quello di far loro ricalcare un successo passato.

Pavarotti, Domingo e Carreras, cantanti di fama mondiale, avevano già fatto l’esperienza dei Tre Tenori, con un ottimo riscontro mediatico.

Alla fine i tre vengono rappresentati da Michele Torpedine e Tony Renis, grazie ai quali ottengono un ingaggio con una casa discografica americana.

Il Volo, per ora nessuna dichiarazione ma in uscita un nuovo album celebrativo

La contesa sui guadagni di questi tre ragazzi ha provocato recentemente la rottura del sodalizio tra i due produttori.

Tutto iniziò quattro anni fa da una denuncia presentata da Antonio Cappuccio e Tiziana Zambelli, avvocati di Tony Renis.

Le indagini si sono focalizzate sulla Rentor, società cui Torpedine era amministratore unico e Renis socio al 50%.

Questa legava Il Volo per 6 anni con un contratto di esclusiva, a partire dal 2009. Dopo vari accertamenti, la Guardia di Finanza ha trovato un altro contratto quasi identico al primo.

I ragazzi avevano stipulato questo documento con la Family srl, società riconducibile a Torpedine, con partecipazione al 95%, sottoscritto il 26 aprile 2014.

Si viene a verificare dunque un possibile conflitto di interessi in cui il produttore avrebbe arrecato un danno alla vecchia società fatta con Tony Renis.

L’accusa di cui dovrà rispondere il produttore è quella di infedeltà patrimoniale: la prima udienza si svolgerà il 22 gennaio prossimo.

Piero, Ignazio e Gianluca per ora non hanno rilasciato commenti e hanno preferito rimanere esterni alla faccenda.

Sono impegnati nella messa a punto del loro album celebrativo 10 Years. L’uscita, prevista prima della fine dell’anno, ripercorre i 10 anni di carriera del gruppo.