Digita per cercare

Le opinioni di Oltre Tv

Progressisti americani alla frutta: «Abortire è come svuotare un cocomero»

Condividi
aborto
loading...

AGGIORNAMENTO DEL 19/09/2019: NewsGuard ci ha fatto notare che esistono decine di ricerche scientifiche che smentiscono la correlazione tra aborto volontario e aumento di tumori. È vero. Ma esistono anche studi scientifici che evidenziano il contrario, come questo: A meta-analysis of the association between induced abortion and breast cancer risk among Chinese females.

Aspiratore e cocomero per dimostrare come praticare un aborto in pochi minuti tra le risate di pubblico e relatori.

Durante la Netroots Nations, un’annuale conferenza progressista al Convention Center di Philadelphia, una consulente per l’aborto, Jen Moore Conrow, mostra al pubblico come si esegue una procedura abortiva.

Nulla di strano se non fosse che per farlo prende un aspiratore, posa un cocomero sul banco dei relatori e mostra ai presenti come avviene un aborto dicendo che “La faccenda è tutta qui”.

Già, secondo la consulente la faccenda è tutta lì: nello svuotare il grembo materno in pochi minuti tra le risate di pubblico e relatori.

L’aspetto più imbarazzante credo sia proprio questo: quel sorriso stampato sui relatori. Potete constatare voi stessi nel video a fine dell’articolo. Alla Convetion Center di Philadelphia erano presenti oltre 3.600 attivisti.

Secondo questi progressisti l’aborto, oltre a essere una pratica di pochi minuti, rappresenterebbe la “liberazione” da parte della madre e la sua rinnovata felicità.

L’aborto è sì, una questione di minuti, ma le conseguenze sono tutt’altro che felici. Come ricorda la nuova bussola quotidiana, la lettura scientifica dice ben altro.

In particolare evidenzia come “l’aborto volontario non agevoli ma mini la salute materna, essendo associato – per fare una rapidissima panoramica – a una più elevata incidenza di tumori al seno, di isterectomia post-partum, di placenta previa, di futuri aborti spontanei, di depressione e abuso di sostanze, di mortalità materna e di suicidi”.

Le conseguenze di un aborto

Sono tantissime infatti le testimonianze di donne che hanno attraversato momenti di depressione con casi che sfociano nel suicidio.

Ovviamente quello psicologico è uno dei tanti aspetti negativi di un aborto volontario ma la salute comprende inevitabilmente anche il nostro corpo e una serie di possibili eventi di cui sarebbe giusto e opportuno informare la paziente.

Evidentemente non per questi progressisti che riescono a minimizzare su un evento drammatico come l’aborto.

Del resto, quando si è capaci di ridurre il nascituro come fosse l’interno di un cocomero, come si può pretendere che si parli di tragiche conseguenze?