Digita per cercare

Mondo

«Ho un reattore nucleare in garage»: panico in Ohio, evacuate 40 case

Condividi
reattore nucleare

Ha scatenato il panico nell’Ohio una chiamata al 911 di un uomo che affermava di essersi ferito mentre costruiva un reattore nucleare in garage.

Nella serata di giovedì, il 911 ha ricevuto una chiamata che ha messo in allerta tutte le forze dell’ordine dell’Ohio.

L’uomo all’altro capo del telefono sosteneva di aver subito ustioni da un dispositivo nucleare. Ha usato termini come “piccolo reattore nucleare, acceleratore di particelle, onde a radiofrequenza e onde alfa“.

Le autorità hanno quindi emesso un ordine di evacuazione per quaranta case vicine al garage incriminato nelle strade del nord-ovest di Columbus.

Lancia l’allarme: “reattore nucleare in garage”

Una squadra composta da artificieri, vigili del fuoco, investigatori e soccorsi medici si è subito precipitata sulla scena e con molta cautela ha cominciato le operazioni di evacuazione mentre investigavano sul caso.

Non hanno avuto chiaro fin da subito a cosa stesse lavorando l’uomo ferito nel suo garage ma i pochi dati forniti telefonicamente hanno fatto scattare l’allarme.

L’uomo è stato visitato e non sembrava aver riportato gravi ferite, come confermato anche dal capo dei vigili del fuoco Steve Martin a The Columbus Dispatch.

Sono iniziate subito le rilevazioni del livello di radiazioni presenti nella zona. Sia i controlli effettuati sull’uomo, sia quelli nel suo garage hanno dato esito negativo.

Le autorità hanno però proceduto anche con le verifiche in tutta la zona per garantire ai residenti il rientro in sicurezza nelle loro case.

Sulla scena è intervenuto un esperto nucleare che però ha identificato il dispositivo trovato in garage come un condensatore fatto in casa. Non ha rinvenuto nessun reattore o dispositivo nucleare e neanche un acceleratore di particelle.

Il capo dei Vigili del fuoco Steve Martin ha inoltre specificato: «Non abbiamo motivo di credere che stesse cercando di fare qualcosa che potesse arrecare danno a qualcuno». – Foto Nbc4i